ARCHIVIO DIOCESANO ~ TURI
SANTE VISITE
01 (a) Comunicazione circa la prima Santa Visita da effettuare nella terra di Turi, da parte del vescovo Pietro Capulli c.1 1606
01 (b) Editto di Santa Visita c.1
02 “Prima Sancta Visitatio facta in terra Turi [Cupersani] diocesis in anno 1606 de mense augusti in[dictione] [….] XX° die dominico per admodum illustrem et reverendum dominum Petrum Capulli” Visita effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta chiesa di S. Vito chiesa di S. Caterina chiesa di S. Nicola ospedale monte di pietà chiesa di S. Rocco extra moenia chiesa di S. Antonio da Vienna extra moenia confraternita del SS.mo Rosario confreternita del SS.mo Sacramento cc.79 1606
03 Santa Visita svolta da parte di mons. Pietro Paolo Bonsi Verbali di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cc.8 1642
04 “Sancta visitatio. Per il numero prefisso di partecipanti canonici e preti in santa visitatione” cc.11 1651
05 “Prima visita locale e personale fatta da mons. Giuseppe Palermo vescovo di Conversano” Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta chiesa di S. Vito chiesa di S. Andrea chiesa di S. Nicola cc.68 1659
06 “Visita habita ab illustrissimo et reverendissimo domino episcopo Palermo” Verbali e decreti di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta chiesa di S. Vito extra moenia chiesa di S. Andrea chiesa di S. Nicola cc.46 1659
07 “Visita locale e personale” svolta da mons. Giuseppe Palermo Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta chiesa di S. Vito chiesa di S. Nicola chiesa di S. Andrea chiesa di S. Pietro chiesa di S. Giuseppe chiesa del monastero di S. Chiara cc.30 1662
08 “Visita locale e personale” svolta dal vicario Pellegrino de Simone Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta chiesa di S. Nicola chiesa di S. Pietro chiesa di S. Caterina chiesa di S. Vito cc.29 1667
09 “Visita” svolta da mons. Giovanni Stefano Senarega ai canonici cc.40 1672
10 “Visita di mons. Senarega” Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cc.42 1675
11 “Visita di mons. Senarega” Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cc.6 1677
12 “Visitatio” svolta da mons. Andrea Brancaccio Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cc.16 1690
13 “Monsignor Meda in santa visita approva ed ordina la demolizione del coro, e campanile della collegiata di Turi, e la rierezione de’ medesimi” cc.4 1728
14 “Deposizione fatta dall’arciprete Gonnella nella visita di monsignor Meda” cc.4 1733
15 Santa visita svolta da mons. Michele Tarsia Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa rurale dell’ Annunciazione della Beata Maria Vergine chiesa rurale S. Maria della Provvidenza chiesa rurale del SS.mo Rosario (territorio dei Padri delle Scuole Pie) chiesa rurale di S. Pasquale Baylon cc.6 1753
16 “Tertia sancta visitatio ab illustrissimo, et reverendissimo domino don Michaele de Tarsia episcopo Cupersanen peracta” Verbale e decreti di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta chiesa di S. Giuseppe chiesa di S. Nicola chiesa di S. Maria Immacolata Concezione chiesa di S. Rocco extra moenia chiesa di S. Oronzo monastero di S. Chiara cc.28 1758
17 “Quarta sancta visitatio peracta ab illustrissimo, et reverendissimo domino don Michaele de Tarsia episcopo Cupersanen” Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cappella di S. Nicola cappella di S. Rocco extra moenia cappella di S. Andrea Apostolo cappella di S. Giuseppe cappella di S. Oronzo extra moenia monastero di S. Chiara chiesa di S. Maria Immacolata Concezione chiesa di S. Rocco extra moenia chiesa di S. Oronzo monastero di S. Chiara cc.13 1761
18 “Visita fatta in Turi, e Rutigliano” svolta da mons. Michele Tarsia Verbale di santa visita, effettuata a: monastero di S. Chiara cc.6 1772
19 “Visita di mons. Vecchi” Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cc.22 1794 1796
20 Santa visita svolta da don Gennaro Carelli Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cappella di S. Oronzo cappella di S. Rocco cappella di di S. Giuseppe cappella dei Padri delle Scuole Pie cappella della SS.ma Annunciazione cc.4 1798
21 Santa visita svolta da mons. Giuseppe Maria Mucedola Verbale e decreti di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cappella di S. Domenico cappella di S. Giuseppe cappella di S. Rocco cappelle rurali di diritto di patronato cc.25 1849
22 Santa visita svolta da mons. Giuseppe Maria Mucedola Verbale e decreti di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta monastero di S. Chiara cappella di S. Domenico cappella di S. Rocco cappella di S. Giuseppe oratori privati chiesa di S. Oronzo extra moenia cappelle rurali cc.108 1852
23 “Tertia visitatio” svolta da mons. Maria Mucedola Verbale e dereti di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta cappella di S. Domenico cappella di S. Rocco cappella di S. Giuseppe oratori privati cappelle rurali cc.30 1856
24 “Quarta visitatio” svolta da mon. Giuseppe Maria Mucedola Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta chiesa di S. Domenico chiesa di S. Rocco chiesa di S. Giuseppe oratori privati cappelle extra moenia cc.24 1859
25 Elenco delle religiose del monastero di S. Chiara, stilato probabilmente, in occasione della Santa visita effettuata sotto il badessato di suor Agnese La Terza negli anni 1746 e/o 1764 dal vescovo Filippo del Prete o Michele Tarsia cc.2 sec. XVIII
26 Santa visita svolta da mons. Salvatore Silvestris Verbale di santa visita, effettuata a: chiesa matrice S. Maria Assunta monastero di S. Chiara chiesa di S. Giovanni (degli ex riformati) cappella di S. Rocco chiesa di S. Domenico cappella della Madonna delle Grazie cc.18 1873 1875
27 “Risposte ai quesiti proposti da mons. illustrissimo Vicentini nell’ultima sua visita” cc.2 1880
28 “Seconda santa visita pastorale. Ascolto dei sacerdoti di Turi” effettuata da mons. Domenico Lancellotti cc.11 1926
SANTE VISITE
01 “Copia della visita di mons. d’Ostuni del 1615”, decreti relativi alla visita effettuata nella chiesa di S. Maria La Greca 6 1615
02 “Copia de decreti fatti in S. visita d’ordinazione della sacra congregazione da mons. Melingi vescovo d’Ostuni nell’anno 1629 e copia delle costituzioni sinodali fatte dal baglivo Malvicini nell’anno 1590”, visita effettuata alla chiesa di S. Pietro 24 1629
03 “Copia di decreteo nella visita di mons. di Poisceglia per la precedenza tra i preti dell’una, e l’altra chiesa” 2 s.d.
04 “Putignano 1743 visita” decreti relativi alla visita effettuata da mons. Giovanni Macario Valenti 12 1743
05 “Libro dove sono registrati gli atti delle sante visite, ed altri ordini dal 1743 al 1775”, volume cucito 1743 1775
06 “Putimniani 1752. Prima santa visitatio ab illustrissimo , et reverendissimo don Michele de Tarsia peracta” Verbale di s. visita effettuataa: chiesa matrice di S. Pietro chiesa di S. Leonardo chiesa di S. Lucia chiesa di S. Lorenzo chiesa di S. Giacomo chiesa di S. Nicola chiesa di S. Maria Maddalena chiesa della SS.ma Concezione chiesa di S. Maria di Costantinopoli chiesa di S. Girolamo chiesa di S. Giovanni chiesa dei S.S. Cosma e Damiano monastero di S. Chiara chiesa di S. Maria La Greca 34 1752
07 “Prima visitatio ab illustrissimo ac reverendissimo domino domino Ioanne De Simone Cupersanen episcopo habita secunda nonas iunii anni domini 1827 cum continuatione”. Verbale ed editti della s. visita effettuata a: chiesa matrice di S. Pietro monastero del Carmine monastero di S. Chiara volume cucito 148 1827
07 “Secunda visitatio ab illustrissimo ac reverendissimo domino domino Ioanne De Simone Cupersanen episcopo habita sub die 29a mensis aprilis 1832”. chiesa matrice di S. Pietro chiesa di S. Maria di Costantinopoli chiesa del Purgatorio chiesa di S. Stefano chiesa di S. Maria Maddalena chiesa di S. Nicola chiesa di S. Maria degli Angeli chiesa di S. Lorenzo chiesa di S. Domenico 1832
07 “Tertia visitatio ab illustrissimo ac reverendissimo domino don Ioanne De Simone Cupersanen episcopo habita sub die decima quinta mensis septembris 1835”. Verbali e decreti di s. visita effettuata a: chiesa di S. Pietro chiesa del Purgatorio chiesa di S. Maria di Costantinopoli chiesa di S. Stefano chiesa di S. Maria Maddalena chiesa di S. Nicola chiesa di S. Lorenzo chiesa di S. Maria degli Angeli oratori e cappelle private 1835
07 “Quarta visitatio ab illustrissimo ac reverendissimo domino don Ioanne De Simone Cupersanen episcopo habita sub die quindicesima mensis iunii 1838”. chiesa matrice di S. Pietro chiesa di S. Maria di Costantinopoli chiesa del Purgatorio chiesa di S. Stefano chiesa di S. Maria Maddalena chiesa di S. Nicola chiesa di S. Maria degli Angeli chiesa di S. Lorenzo chiesa di S. Domenico oratori privati 1838
07 “Quinta visitatio ab illustrissimo ac reverendissimo domino don Ioanne De Simone Cupersanen episcopo habita sub die 21 nivembris 1841”. chiesa matrice di S. Pietro chiesa di S. Maria La Greca chiesa di S. Maria di Costantinopoli chiesa del Purgatorio chiesa di S. Stefano chiesa di S. Maria Maddalena chiesa di S. Nicola chiesa di S. Maria degli Angeli chiesa di S. Lorenzo chiesa di S. Domenico oratori privati 1841
08 Verbali e decreti della santa visita effettuata dal vescovo Giuseppe Maria Mucedola. chiesa matrice di S. Pietro chiesa di S. Maria La Greca chiesa del Carmine chiesa di S. Domenico oratorio dell’ospedale civile cappella del Purgatorio cappella della Madonna di Costantinopoli cappella di S. Lorenzo cappella di S. Stefano cappella della Maddalena cappelle rurali oratori privati 124 1850 1851
09 Tabella dei sacerdoti di S. Maria La Greca e decreti relativi alla visita del 1850 12 1850 1851
10 Decreti relativi alla santa visita effettuata dal vescovo Giuseppe Maria Mucedola al monastero del Carmine 8 1851
11 (a) Verbali e decreti della santa visita effettuata dal vescovo Giuseppe Maria Mucedola” 59 1853
11 (b) Decreti, relazioni e carteggio relativi alla santa visita” chiesa matrice di S. Pietro chiesa delle chiariste cappelle rurali cappella urbana di S. Nicola chiesa di S. Maria La Greca 123
12 Tertia visitatio ab illustrissimo ac reverendissimo domino Iosepho Maria Mucedola episcopo Cupersanen Putimniani peracta” Verbali e decreti della santa visita effettuata a: chiesa parrocchiale di S. Pietro chiesa di S. Maria La Greca cappella di S. Maria di Costantinopoli cappella di S. Maria Maddalena cappella di S. Stefano chiesa di S. Domenico oratori privati chiesa di Maria vergine del monte Carmelo chiesa di S. Chiara chiese ed oratori extra moenia 30 1857
13 (a) Quarta visitatio ab illustrissimo ac reverendissimo domino Iosepho Maria Mucedola episcopo Cupersanen Putimniani peracta” Verbali e decreti della santa visita effettuata a: chiesa matrice di S. Pietro cappelle pubbliche intra moenia chiesa di S. Maria La Greca chiesa di S. Stefano chiesa di S. Domenico chiesa di S. Maria Maddalena chiesa del Purgatorio chiesa di S. Maria di Costantinopoli oratori privati intra moenia oratori extra moenia 24 1860
13 (b) “Putignano in santa visita li 4 marzo 1860″Tabelle di introiti ed esiti 12
15 “Monsignor Silvestris decreti di santa visita 16 luglio 1870” 4 1870
16 “Prima visita pastorale dell’illustrissimo e reverendissimo monsignor don Augusto Antonino Vicentini vescovo di Conversano eseguita dal giorno 30 maggio al giorno 6 giugno” Verbali e decreti della santa visita effettuata a: chiesa matrice di S. Pietro chiesa dei S. Maria La Greca chiesa di S. Domenico chiesa del Carmine chiesa di S. Lorenzo chiesa di S. Stefano chiesa di S.S.Cosma e Damiano convento del Carmine chiesa e convento di S. Chiara 8 1880
17 “Decreti di S. Visita per le congreghe di Putignano” del vescovo Casimiro Gennari 2 1882
SACRI PATRIMONI

01

Vito Marancello

cc.2

1638


02

Sabino Calvani

cc.6

1659


03

Giacomo Antonio Musacco

c.1

1692


04

Vito Donato Coppo

cc.20

1769


05
(a)

Giovanni Cistulli

cc.6



05
(b)

Giovanni Cistulli “acta subrogationis patrimonii”

cc.6



06

Domenico Franchi

cc.6

1795


07

Oronzo Camposco

cc.6

1848

ATTI CIVILI E CRIMINALI

1

“Pro magistro Dominico magistri Hilarion contra subdiaconum Franciscum Casalinum dictae terrae” circa la dote matrimoniale promessa alla sorella del suddiacono Casalino, per il matrimonio con Domenico Hilarion

cc.13

1535

1540

2

“Provisa de la informatione del bando si fe in Turo sopra li personis franche divessere […] quondam franche la gabella del vino se vendeva […]”

cc.4

1541


3

“Pro causa Madii de Gilii procuratori Iacobi de Magris contra dominum Stephanum de ParadisoTuri 1544 acta civilia” per un debito di ducati 239 e grana 13 – Il documento contiene anche due pergamene del 1541

cc.19

1541

1550

4

“Exquatoriale pro Manuele Lopeo contra dominum Franciscum Casalinum de Turi” per dei pagamenti

cc.2

1544


5

“Pro Vito Angelo de Romanello de Turo contra dominum Franciscum Casalinum de Turo”

cc.4

1545


6

“Compromissum […] Iustina de Salamandra ac egregium Franciscum Antonium de Sabellis eadem terrae Turi. In tempo di mons. Carrozza Turi 1555 processi civili” per una vertenza sui beni dotali

cc.10

1545

1555

7

“Pro Donato de Orlando de terra Turi contra diaconum Ioannem de Attolino de terra Turi” per una somma di denaro da pagare

cc.8

1547


8

“Pro diacono Angelo de Bella de Turo contra clericum Laurentum de Salamandra de eadem terra Turii” per la restituzione di una casa

cc.21

1549

1552

9

“Civilia pro Paulo Antonio Cistullo de Turo contra diaconum Ioannem Donatum Cecire de eadem terra Turi” circa la dote matrimoniale promessa alla sorella del diacono Cecire, adesso moglie del comparente

cc.30

1549

1550

10

“[…]de lo arciprete consignato in persona de venerabili domino Loisio de Zanfina contra lo […] Turi 1562 civilia” – Il documento è mutilo in alcune parti del titolo

cc.4

1562


11

“Acta civilia” per l’elezione di nove officiali del capitolo

cc.10

1567

1638

12
(a)

“Pro Angelelle de Salamandra contra quondam Laurentium Salamandra” per beni dotali

cc.9

1579

1586

12
(b)

“Petitio pro Antonella Lucretia e Angelella sororibus de Salamandra contra dominum Laurentium de Salamandra”

cc.30



13

“Turi processi criminali” contro Nicola Maria Caballo esiliato ed ora ritornato nella sua terra – Il documento è mutilo nella parte corrispondente al titolo

cc.6

1580


14

“Nobili Nicola Gazzillo contra reverendum Ioannem Donatum de Magistris” per disfacimento del muretto di confine tra terreni di loro proprietà

cc.12

1582

1583

15

“Mandatus instantiam pro Rafaele Caballo et eius filia terrae Turi contra domino Modesto Angeli Deleoce” circa l’affitto di terre

cc.4

1583


16

Istanza di Giovanni Milillo per denaro che spetta alla moglie

cc.8

1583


17

“Pro Pasca de lo Grillo contra domino Modesto Delecce” per debiti – La data cronica riportata sul titolo, non corrisponde alla data interna del documento

cc.21

1584

1590

18

“Pro Donato de Cosmo de Giovenazzo contra dominum Vitum de Paulo terrae Turi” per essersi impossessato di un casalino di proprietà di de Giovenazzo

cc.33

1585


19

“Pro Donato Natalis de Monopoli contra aliquos terrae Turi” per la dote matrimoniale spettante alla moglie

cc.1

1588


20

“Pro Francisco Gregoretto Candioto contra diaconum Iacobum de Sabellis terrae Turi” per non voler restituire dei ducati avuti in prestito

cc.153

1588

1590

21

“Atti civili” tra Aloisio Zanfino contro Iacobo de Sabellis per censi annui da pagare al comparente

cc.68

1588

1590

22

“Pro magnifica università terrae Turi contra Ioannem Simene Delino” per aver preso dei denari che, adesso, non restituisce

cc.17

1589


23

Il sindaco della città di Turi, lamenta gli scarsi pagamenti fiscali che i cittadini evitano avviando i propri figli alla carriera ecclesiastica, e così donando il proprio patrimonio restano immuni dalle tasse. – Il documento è mutilo di una parte contenente il titolo, pertanto non è riportato.

cc.66

1589

1590

24

“Contra reverendum dominum Laurencium Salamandra” per un debito a danno di Massimiliano de Leonis

cc.15

1590


25

“Revelationes ad instantiam Elisabette Zanfine terrae Turi” perchè intende recuperare i beni appartenenti a lei e ai suoi figli, avuti dal primo marito, utilizzati arbitrariamente dal secondo marito Vittorio de Palmisanis

cc.12

1592


26

“Civilia” Fabio Toledo dichiara di essere pronto a pagare alla famiglia de Lucente, il terraggio che gli compete a patto di poter seminare determinati tipi di colture

cc.8

1595


27

“Pro Nicola de Pinto de Turo contra clericum Marzullo de Genaro” per debiti

cc.4

1595


28

“Pro Ioanne Angelo Imburro terrae Turi contra dominum Modestum Desimeone” per aver costruito una finestra contro la volontà del comparente, su un muro in comune, delle loro case

cc.10

1603

1604

29

“Revelatione ad instantiam domini Elie de Vittore terrae Turi”, testimonianza di Palma d’Aloia

cc.8

1604

1605

30

“Pro Aloisio, et Iulia Petri de Logrillo terrae Turi contra dominum Mattheum de Florentii dictae terrae. Sententiatus Turi cause civili” perchè Matteo de Florenti rivendica le terre comprate dai fratelli de Logrillo, come appartenenti al beneficio della cappella di S. Giacomo

cc.36

1608


31

“Pro Francisco Antonio Urbano terrae Turi contra dominum Paulum Angelum de Putignano terrae Turi” per debiti

cc.4

1608

1609

32

“Pro magistro Ioanne Laurentio de Susca de Mola contra dominum Paulum Angelum de Putignano terrae Turi. Cause civili” per debiti in seguito alla vendita di terre

cc.10

1609


33

“Criminalia” per una chiave falsa, fatta creare dal chierico Nicola Giuseppe Trienfonte “alla cascia” di Francesco Raguso

cc.14

1610


34

“Atti tra Giustina Demagistris e don Giovanni Lucente di Turi” per aver depositato ducati 7 che Giustina Demagistris pretende

cc.12

1610


35

“Pro domino Angelo De Urso terrae Turi contra Nicolaum de Lisio dictae terrae” per un annuo censo di ducati 30

cc.10

1611


36
(a)

“Ludovico de Orlando terrae Turi contra dominum Nicolaum Giannini dictae terrae” perchè Giannini detiene, indebitamente, terre di proprietà del comparente

cc.3

1614

1616

36
(b)

“Pro Ludovico de Orlando terrae Turi contra dominum Nicolaum Giannino dictae terrae” per un censo di ducati 10 l’anno

cc.13



37

“Acta inter Gabrielem Vaglies contra clericum Donatum Antonium delo Grillo terrae Turi” per un debito contratto dal padre Giovanni delo Grillo

cc.8

1618


38

“Pro Ludovico Bonella terrae Turi contra diaconum Ioannem Delabalestra. Processi civili” per offese ed inimicizia

cc.4

1618


39

“Revelatione ad instantiam di Vito di Fabritio de Paulo e sua moglie di Turi”

cc.6

1619


40

“Atti civili” per il versamento di ducati 200 che il padre di Lutia Tertio deve ancora effettuare secondo quanto stabilito nel capitolo matrimoniale

cc.170

1620

1621

41

“Pro Ioanne de Orlando contra don Pascarellum Simeone don Lucam Gallilla, et don Rafaelem de la Cana. Civilia” perchè rivendica la terza parte del patrimonio di Isabella Cavallo lasciata al comparente contro il capitolo che si è impossessato dell’intera eredità

cc.34

1621

1622

42

“Pro Romano et Attolino terrae Turi contra dominum Donatum de Orlando. Atti civili di Turo” circa la dote matrimoniale promessa ad Angelella de Orlando

cc.12

1621


43

“Revelatione contra universitatem terrae Turi” circa il comportamento dei gebellotti

cc.22

1623


44

“Revelationis contra Caterinam de Ninno” circa un’eredità ricevuta da parte della zia Giovanna de Ninno

cc.26

1623


45

“Civilia. Per percosse da parte del diacono Domenico Giuliano a danno di clerico Vito Stefano Spinello. – Il titolo è illeggibile per scolorimento e macchie. Deteriotato.

cc.2

1625


46

“Informo contra don Dominicum Caballum de Turo. Civilia” per uno scontro con il vicario

cc.8

1625


47

“In causa commissa a Santa Sede Apostolica super collegiata canonicatu pro libera restitutione [in manus] summi pontificii a don Donato de Orlando terrae Turi in personam diaconi Francisci Pauli de Orlando”

cc.8

1627


48

“Turi. Donatione pro Ianuarii Marzullo de Turo”

cc.6

1628


49

“Acta inter Nicolaum clericum Robertum Lanza” contro vari creditori. – Il titolo è parziale causa macchie e lacerazione della carta.

cc.20

1629


50

“Acta inter Lucretia Bonarda et don Ioannem Baptistam de Franchis terrae Turi” per un debito di ducati 32 di capitale

cc.12

1630


51

“Pro reverendo Luca Gazzillo Capituli Odoardus. Civilia” contro i suoi vari creditori legati a cause di diversa natura

cc.107

1630

1646

52

“In causa commissa inter don Nicolaum Spinelli et moniales S. Clarae terrae Turi” perchè il monastero è stato nominato erede universale dei beni di don Elia e Vittorio de Vittore

cc.16

1632


53

“Scipione de Benedictis contra don Angelum de Laporta” per danni causati alle bestie al pascolo

cc.11

1633


54

“Acta pro Vito de Marino contra dominum Stefanum de Marino” per debiti

cc.15

1633

1634

55

“Acta Turi Antonii Borna” per la causa sull’eredità del Monte di Pietà fondato da Aloisio Cecire

cc.14

1634


56

“Civilia” tra don Paolo d’ Angelo Putignano e il capitolo e clero per dei pagamenti che quest’ultimo deve al comparente. – Deteriorato.

cc.22

1634

1635

57

“Acta pro abbate Fabritio Tholedo canonico regale ecclesiae Sancti Nicolai contra universitatem terrae Turi” per l’alienazione e vendita di alcuni beni nel territorio di Turi, ma sottovalutati nella stima effettuata dagli esattori

cc.54

1634

1635

58

“Acta pro Antonio Raimondo di Bergamo contra don Angelum Antonium de Simeone terrrae Nucum” per un debito contratto all’acquisto di alcuni beni

cc.29

1635


59

“Clerici Francisci Attolino contra universitatem terrae Turi” circa l’eredità di Giovanni Pietro Savino

cc.12

1635


60

“Pro don Bartolomeo Valentino contra dominum Nicolaum Giannini” per dei pagamenti

cc.6

1636


61

“Pro Crescentia de Marino contra clericum Pietro d’Urso” perchè deve consegnare dei beni

cc.37

1636

1637

62

“Acta pro notario Nicola Parisio contra don Ioannem de Lezza terrae Turi” per un debito che aveva con l’università

cc.20

1636


63

“Copia delle donazioni di don Giulio Cesare Riccardi”

cc.4

1637


64

“Pro don Angelo d’Urso per Aloisio di Pietro lo Grillo. Atti diversi civili” per essere stato ripudiato con il fratello Giovanni dalla madre, che ha lasciato la sua eredità a Pietro lo Grillo

cc.64

1638

1639

65

“Civilia il capitolo e clero alcune conclusioni” relative all’elezione dei procuratori

cc.2

1638


66

“Universitate Turi contra magnificam Lucentam” relativamente ai suoi beni

cc.4

1638


67

“Atta civilia” circa l’elezione del nuovo procuratore del capitolo e clero della chiesa collegiata

cc.2

1638


68

“Revelationi civilia” circa il grado di consanguineità per contrarre matrimonio

cc.4

1639


69

“Revelationi Turi criminalia” perchè nella gabella della farina, si è dichiarato che ai parenti dei sacerdoti, viene richiesto un pagamento più elevato

cc.8

1639


70

“Pro confraternitate SS.mi Sacramenti civitate Cupersani contra dominum Antonium Garalino terrae Turi” per un debito di ducati 28

cc.8

1640


71

“Causa pro clerico Francisco la Porta contra don Antonio la Porta” per essersi impossessato anche dei beni che, secondo la divisione effettuata dal padre, non spettano a lui

cc.6

1640


72

“Li preti delle Scuole Pie per l’eredità del quondam Sante Cavallo”,.

cc.7

1640


73

“Turi magnifica domina Dorotea Giannino contra dominum Colam Giannini suo fratello” per un pagamento di ducati 18 da versare alla sorella che ha effettuato dei lavori nella casa che hanno ereditato dal padre

cc.3

1640


74

“Civilia 1640” circa la carcerazione di un uomo di Rutigliano. – Il titolo è parziale, perchè illeggibile per macchie scure. Il fascicolo riporta una numerazione delle carte che va da 31 a 34

cc.6

1640


75

“Instrumentum rogatum per Iulium de Fitto contra don Vitum de Tonno” per dei pagamenti

cc.8

1641


76

“Magnificus pro don Antonio Grillo ac conservatione sui bonorum civilia”

cc.15

1641

1654

77

“Scriptione pro Antonio Visino contra don Mattheum de Florentis” per debiti di ducati 12

cc.4

1641


78

Per la carcerazione del suddiacono Matteo di Florenzio e del chierico Costanzo Susca per un furto. РIl titolo non ̬ riportato perch̬ parziale per lacerazioni della carta.

cc.12

1642


79

“Per il clerico Donatantonio di Colapinto sopra la defenzione de sui beni contra Altobellam Vaglies”

cc.10

1642


80

“Pro Alexandro Sifola contra Angelum Valentino” per un pagamento di ducati 12 di capitale l’anno

cc.4

1642


81

“Pro don Vito di Giovanni Dominici Savini sopra la defenzione de sui beni contra Altobellam Vaglies”

cc.10

1642


82

“Acta pro illustrissimo reverendissimo Barone terrae Turi contra don Donatum de Grisantio” per un debito di ducati 463

cc.37

1642


83

“Copia degli atti fatti tra Giovanni Antonio Bruno e don Giovanni Caracciolo essendosi trasmesso l’originale al tribunale di illustrissimo nuntio di Napoli” per un pagamento di ducati 50

cc.20

1642

1643

84

“[…] di Giovanni Russo contra il clerico Giovanni Praida” per dei pagamenti

cc.6

1643

1644

85

“Acta pro Francisco Manzaro contra don Ioannem de la Balestra” per “certe differenze di certe cartelle accredenzata”

cc.10

1643


86

“Copia pro don Luca Gazzillo procuratore del capitolo contra don Franciscum Palmisano” per pagamenti di censi annui arretrati

cc.22

1643

1644

87

“Giovanni Rossi contro don Antonio Gazzalino. Civilia” per un debito di ducati 40

cc.27

1643


88

“Pro don Angelo Ninna contra monasterium monialium Sanctae Clarae” per un debito di ducati 17 e carlini 6

cc.8

1643


89

“Causa super[…] per reverendum don Antonium de Anselmo contra reverendum don Ioannem Caracciolum don Ioannem Gazzillum don Ioannem Marianum Sabino clericum Ioannem Caracciolum et Lucretiam de Gasparro eius matres et tutrice”

cc.8

1643


90

“Atta criminalia” ad istanza di don Antonio lo Grillo contro il diacono Matteo de Florentio per un furto alla Madonna della loro chiesa

cc.12

1644


91

“Pro Iosephi Lampignani contra clericum Donatum Antonium de Colapietro” circa l’eredità di un sottano di casa

cc.12

1644


92

“Acta hereditatis don Ioanni de Angelis” a favore di Giovanni Procida, Beatrice sua sorella e Caterina Procida sua nipote; in seguito a rinunce e liti, Giovanni Procida si dichiara erede dell’intero patrimonio

cc.10

1644


93

“Domino Antonio Franco sopra la manutantione de suoi beni”

cc.8

1645


94
(a)

“Acta pro Iosephi a Santo Francisco de Paula clericus regularius sub titulo Matris dei Scolarum Piarum super hereditatem [novi] conventi in terra Turi et legatus quondam Santi Caballi et alios adversus oppositione reverendi patrii reformatorii Sancti Ioannis Baptistae”

cc.59

1645


94
(b)

“Civilia pro reverendis Scolis Piis pro testamento Cavallo”

cc.14



95
(a)

“Citazione contro il clerico Giovanni Provita a poter comparire in Napoli avanti il tribunale della fabrica” per l’adempimento dei legati pii lasciati da Giovanni de Angelis

cc.8

1745


95
(b)

“Copia della inhibitione della reverendissima fabrica per la causa del clerico Provida”

cc.2



96

“Atti pro Ersilia Bonavoglia contra don Lonardum, e don Givanni Lazza” per un debito di ducati 332 a danno del defunto Angelo Antonio Gentile da estinguere ora alla moglie e al figlio

cc.33

1645

1647

97

“Atti pro Antonio Fanelli contra don Donatum de Grisanti Attolino” per un debito di ducati 20

cc.58

1645

1646

98

“Causa pro annullatione cautelam pro diacono Francisco Antonio de Franco contra dominum Baroni et alios”

cc.22

1645

1646

99

“Don Antonio Gallalino contra don Antonium de Anselmo” per debiti

cc.12

1645


100

“Fabritio Marino contra don Giovanni d’Urso. Civilia” circa la restituzione della dote matrimoniale, in caso di morte, così come stabilito negli atti

cc.10

1646


101

“Giovanni d’Urso contra clericum Costantino Susca” perchè deve effettuare il pagamento della casa acquistata da d’Urso, ai figli di Santo Attolino suoi eredi

cc.15

1646


102

“Copia d’atti tra Stefano di Campos contra don Antonium Galalino” per debiti ed annate decorse

cc.22

1646


103

“Antonio Gonnella contra Francesco Martellotta” perchè deve ricevere grano, orzo, avena ed interessi

cc.12

1747


104

“Don Antonio d’Anselmo contro le monache di S. Chiara” perchè deve ricevere una somma di ducati 1000

cc.4

1747


105

“Don Giovanni Marzullo contra clericum Tomam Basile” per un debito di ducati 8 e carlini 20

cc.20

1747


106

“Laurentia Palmisano contra don Lonardum e don Ioannem Lezza. Copia” per la restituzione di ducati 701 corrispondenti alla dote matrimoniale

cc.43

1648


107

“Stephano Attolino contra il clerico Giuseppe Antonio de Riccardis” per dei pagamenti

cc.8

1649


108

“Don Martino del Core contra don Angelum Attolino” per debiti

cc.8

1649


109

“Acta civilia l’arciprete” don Bartolomeo Valentino contro gli eredi di Francesco Antonio de Amato

cc.2

1651


110

“Informatio contra don Matteum Florentio” circa il suo comportamento immorale

cc.8

1652


111

“Pasqua Lella contra li Lella” suoi fratelli perchè devono versarle una somma di ducati 300

cc.4

1652


112

“Rescriptum illustrissimi domini [Antonii Litio] ac favorem magistri Nicolii Antonii Carmosino una cum informatione summarie capta iuxta exposita iurescriptto” relativo a scomunica

cc.4

1652


113

“Don Lucantonio Lella contra alcuni preti novelli per le […] fatta circa la partecipazione dell’entrade della chiesa”.
Il titolo è incompleto causa mutilazione della carta

cc.2

1652


114

“Poliza a favore d’Antonio Bornoia contra il clerico Nicolò Attolino” per dei pagamenti

cc.4

1653


115

“Atti civili contro un Medico prete, e Giovanna per non ammettersi nella clausura”

cc.2

1653


116

“S. Maria de Terra Rossa contra don Dominicum [Falici]. Civili” per alcuni debiti

cc.20

1653


117

“Atti fatti per Stephano de Paula, e figli” contro suo fratello Vito con pubblica scomunica. – Deteriorato.

cc.16

1653


118

“Monitorio ad istanza delli Palmisani” circa la sorte dei loro animali

cc.4

1653


119

“Pro presbiteris novellis terrae Turi contra reverendum capitulum terrae Turi” per il pagamento di annui censi

cc.8

1653


120

“Circa la manutenzione delli beni di don Vito di Paula”

cc.4

1654


121

“Atti per l’arciprete Valentino contra don Donatum Attolino” per un pagamento di ducati 4, tareni 2 e grana 2

cc.10

1654


122

“Per don Antonio lo Grillo contra don Vito di Paula” perchè deve rendergli una grossa quantità di denaro. – Deteriorato.

cc.68

1654

1656

123

“Acquaviva e Turi 1655. Pro don Paulo Ottavio Fasano terrae Acquavive” per un debito da parte di Nicola Gallalino in seguito all’acquisto di una piscina di proprietà del comparente

cc.10

1655


124

“Criminalia. Antonio Lo Grillo d’una tirata di pietra in testa di don Antonio La Porta”. – Il titolo è parziale causa mutilazione della carta, scolorimento e macchie.

cc.8

1655


125

“Università di detta terra contra don Angelo di Ninno” per la restituzione di grano

cc.18

1655


126

“Civilia. Comparitio pro mode supplici […] pro Beatrice de Resta contra diaconum Iosephum de Resta” perchè restituisca alla sorella la sua parte di eredità lasciata da don Pietro Ritondi

cc.6

1655


127

“Mandato, e procura penes acta del clerico Giuseppe Riccardo. Civilia”

cc.4

1655


128

“Bona patrimonialia clerici Ioannis Grilli attendit ad summa di ducatos 483 et redditus 30.30. Turi 1656 pro clerico Ioanne Lo Grillo contra viduam Lucretiam di Donno”.  Deleto.

cc.8

1656


129

“Copia d’obbligatione pro don Vito Angone di Triggiano contra don Angelo, e clerico Nicolò Attolino di Turi” per un debito

cc.2

1656


130

“A pena don Angelo de Ninno contra il canonico don Matteo de Florentiis” per un debito di ducati 4

cc.5

1656


131

“Pro reverendo capitolo, et clero eiusdem terrae pro acceptatione oneris missarum seu anniversarorum pro animis quondam Catarine Caro que debet anne celebrandinos. Civilia”

cc.7

1656


132

“Atti pro don Francisco di Pirchio contra il clerico Giovanni Spinelli”, per un debito

cc.32

1658


133

“Acti pro Carlo Maccaghi di Castellana contro il canonico don Valerio, e clerico Antonio fratelli de Caraccioli sopra la consegna d’un cavallo facta dalli Carlo alli suddetti”

cc.6

1658


134

“Pro canonico Donato Antonio de Bellis contra don Antonium et don Franciscum fratres de la Porta” per una eredità

cc.21

1659


135

“Pro reverendo capitolo, et clero contra don Angelum Ninno debitore [iniusti] di significatoria

cc.17

1659


136

“Informatione contro il primicerio Romanello circa il [piglio] della masseria di Monsignore a Frassineto” relativamente alla gestione dei lavori svolti da parte di contadini

cc.6

1659


137

“Informatione contra Colam Angelum Lucente d’haver sonato sotto il monastero di S. Chiara di detta terra”

cc.4

1659


138

“Pro Antonio Casavola, e Francesco fratello contra don Angelum di Ninno” per debiti in seguito all’acquisto di terre

cc.17

1659


139

“Acta civilia” per la causa tra il padre Paolo eremita delle Scuole Pie e don Francesco di Pirchio. – Il documento manca delle prime carte infatti la numerazione originaria comincia da 6.

cc.4

1659

1674

140

“Pro Francisco Palmisano” per vendita di terre

cc.2

1659


141

“Acta civilia ad istantiam Ioannis Baptistae Pellegrini contra don Donatum de Ioanne Attolino” per debiti

cc.8

1659


142

“Informatione a querela del canonico Giovanni Antonio Franco contro il canonico Francersco Paolo de Paulo clerico Santo fratelli clerico Sabino Calvano don Sante Attolino don Giovanni Domenico Palmisano, e don Antonio lo Grillo” per averlo assalito ed ingiuriato

cc.10

1659


143

“Acti pro Prospero Sanna contro don Francesco Donato Simeone”

cc.4

1659


144

“Atti civili pro notario Giovanni Battista Spinelli contro il canonico don Giovanni Lezza, e clerico Francesco Lezza” per dei pagamenti da estinguere

cc.22

1660


145

“Acti pro Iosepho Caporizzo contra don Vitum Nicolaum de Petro” circa il possesso di una casa

cc.14

1660


146

“Informatio sancti officii contra canonicum don Antonium Grillo”

cc.14

1660


147

“Acta pro don Donato Ioanne Attolino contra capitulum et clerum don Angelum de Ninno, […] alios terrae Turi. ut intus, nec non, et Perna de Troilo a Conversano” per il pagamento di annate ormai decorse. – Il titolo è incompleto causa scolorimento.

cc.4

1660


148

“Pro canonico don Antonio Franco contra erarium dominum Baroni terrae Turi, et depositarium, ac procuratorem domini Ioannis Baptistae Moles fratris supradicti domino Baroni” per dei pagamenti

cc.10

1660


149

“Sancti officii informatio contra don Gennarum Marzullo”

cc.19

1660


150

“Precetto, delle contumacie, e condennate di ducati 150 contra don Lucam Antonium Lella”

cc.16

1660

1661

151

“Mandato in virtù di significatoria per il monastero di S. Chiara contro il canonico don Francesco Palmisano” circa la gestione della sua amministrazione

cc.22

1660


152

“Citatione ad instantiam don Giovanni Loppo procuratore del monastero delle monache di detta terra contra Palmisano de Palmisano per gli alimenti di sua figlia”

cc.6

1660


153

“Acti ad instantiam del capitolo contra l’università di detta terra circa il pagamento del medico”

cc.10

1660


154

“Pro don Donato Grisantio Attolini super manutentione huius boni ut intus”

cc.4

1660


155

“Inventarium hereditatis bonorum quondam don Andreae Pectici petite pro clerico Vito Laurentio, Nicolao, Dominico, Crescentia Catharina et Iustina Antonia fratres, et sorores de Pectico”

cc.26

1660


156

“Acta civilia” per maltrattamenti da parte di Margherita Gonnella a danno di Caterina Coppo

cc.6

1660

1694

157

“Informatio de valoreet reditu, et quieta et pacifica possessione bonorum domini Sancti de Paula assignatore pro sacri ordinibus, ut intus”

cc.28

1661


158

“Civilia” circa l’eredità dell’ abbate Leonardo Franco a favore del nipote canonico Giovanni Antonio Franco e l’istituzione del beneficio sotto il titolo di S. Leonardo nella chiesa di S. Domenico delle Scuole Pie

cc.20

1661


159

“Atti tra don Giulio Saponaro di Mola contro il monastero di S. Chiara di detta terra di Turi” per un debito di ducati 26 di terze “dipendenti dalla dote di una sorella”

cc.12

1661


160

“Mandato giustificato ad instantiam del clerico Giovanni Maria Caia contro il canonico don Antonio Franco” per un debito di ducati 6 a censo decorso

cc.2

1661


161

“Mandato giustificato ad instantiam di don Francesco di Pirchio contra don Lucam Antonium Lella. Civilia” per debiti

cc.6

1662


162

“Ad instantiam del monastero di S. Chiara contra il canonico Donato Antonio de Bellis per causa di terze”

cc.4

1662


163

“Santo officio contra don Giacomo Spinelli” circa il suo comportamento

cc.6

1662


164

“Acti per Palma Cava contra il primicerio Attolino d’Attolino” per un debito

cc.6

1662


165

“Vito Lella contra don Francesco di Pirchio” per essersi impossessato abusivamente dei beni del defunto Attolino d’Attolino

cc.15

1662


166

“Mandato iustificato ad instantiam reverendi padri S. Dominici terrae Turi contra don Santem Caballo a Turi” per un debito di ducati 402

cc.14

1662


167

“Le Scuole Pie circa le terre comprò Santo Cavallo fondatore di detta casa, dalle monache di Casamassima”

cc.36

1663


168

“Acti pro don Francesco Lella sopra la manutentione de suoi beni patrimoniali”

cc.5

1663


169

“Acta super hereditate bonorum quondam Antonii Pauli de Bellis pro canonico suddiacono Donato Antonio de Bellis filii supra [defensi]

cc.4

1663


170

“Atti per il capitolo di Turi legatari del quondam Giovanni Maria Spinelli per la recuperatione delle pecore di detto Spinelli”

cc.11

1663


171

“Santo officio 1663, contra alcuni reformati di Turi”

cc.8

1663


172

“Informatio contra reverendum don Franciscum Garalina”

cc.105

1663

1664

173

“Atti pro Giovanni di Donno contra don Franciscum di Pirchio” per la restituzione di alcune terre

cc.10

1663


174

“Copia di decreto per il canonico don [Battista] Vito di Paula circa il rivelo del censo al 2 per cento”,.

cc.2

1664


175

“Atti civili per Giovanni Francesco Casavola contro il canonico don Francesco Paolo d’Orlando” circa la dote matrimoniale promessa alla nipote sposa del comparente

cc.12

1664


176

“Acti per il clerico Giovanni Antonio Caporusso sopra la manutantione delli suoi beni, ut intus”

cc.8

1664


177

“Decreto pro controversia inter reverendum capitulum, et clerum, et alios particularen[ios] et laicos terrae Turi debitores eiusdem capituli super censibus et causa sortis principalis”

cc.1

1664


178

“Civilia” contro Giulia di Gennaro che con due figlie si è rifugiata nel monastero di S. Chiara per sfuggire alla carcerazione

cc.14

1664


179

“Informatione contra don Antonio lo Grillo circa l’alienatione delli beni del suo patrimonio”

cc.12

1664


180

“Copia di decreto per il canonico don Valerio Caraccioli per il vincolo del censo a 3 per cento”

cc.2

1664


181

“Pro don Donato di Grisantio Attolino contra il monastero di S. Chiara di detta terra” per un debito di carlini 27 a censo

cc.32

1664

1666

182

“Fedi per Angela di Donato Cistullo contra don Antonio Franco per il Monte di Giovanni Antonio Cavallo” del quale ne è creditrice

cc.4

1664


183

“Mandato super tenore iustificato pro Giulia, et Palma de Marino contra il primicerio Attolino de Attolino  suo […]” per un debito di ducati 12

cc.6

1664


184

“Acti per il canonico clerico Giovanni Antonio di Anselmo sopra la manutentione delli suoi beni”

cc.4

1664


185

“Acti per la confraternita del SS.mo contra il canonico don Francesco Paolo d’Orlando” per un debito di ducati 6 e carlini 3 a censo di capitale

cc.8

1665


186

“Acti per il canonico Angelo di Donato Fanello sopra la manutentione delli suoi beni ut intus”

cc.6

1665


187

“Acti per il canonico don Antonio lo Grillo sopra la manutentione delli suoi beni”

cc.6

1665


188

“Acti per il canonico don Giovanni Caraccioli sopra la manutentione delle sue pecore e capre”

cc.4

1665


189

“Civilia” lascito di don Antonio lo Grillo a favore del capitolo della chiesa matrice per celebrazioni di messe

cc.16

1666


190

“Acti et [obblighi] circa il testamento dell’anima del canonico don Giovanni Lella che [morrà] ab intestato”

cc.6

1667


191

“Per l’ingresso alla clausura senza […] con le pene ut intus de violata clausura contra la signora donna Biasa, et altre monache di detta terra”. – Il titolo è incompleto per mutilazione della carta.

cc.17

1668


192

“Atti sopra la manutantione delli beni di don Giovanni d’Orlando”

cc.4

1669


193

“Informatione ad instantiam delli padri delle Scuole Pie contra li gabelloti della farina per denegato di franchigia spettasi a detti padri”

cc.25

1669


194

“Informatione super don Ludovico la Porta ob manus in violentas in persona padris Antonii ordinis Reformatorum”

cc.6

1670


195

“Acti sopra la possessione delli beni del clerico Domenico Lella”

cc.6

1670


196

“Acti sopra la possessione delli beni del clerico Vincenzo Luparelli”

cc.6

1670


197

“Civilia”. Fascicolo contenente varie controversie per debiti

cc.16

1670

1736

198

“Informatione ad instantiam di Francesco Antonio Busca contro il clerico Vito Lorenzo Pertico” per aver tirato sassi contro un camerlengo

cc.6

1670


199

“Atti civili per il procuratore Antonio di S. Carolo rettore delle Scuole Pie di Turi contro il diacono Giovanni Francesco Passaro di Rutigliano” per un debito di ducati 40

cc.4

1670


200

“Atti per don Giovanni Donato Simeone per l’alienatione di dieci vignali di terre […] del suo beneficio, seu pio legato  fondato per Modesto Simeone di valore di scudi 30 e di rendita di ducati 1.30”

cc.5

1670


201

“Obligatione pro don Donato Antonio de Petrosini contra don Angelum Valentino” per debiti

cc.2

1671


202

Per un prestito di carlini 30 da parte di don Francesco di Pirchio a Lucia le Femine

cc.2

1673


203

Causa tra il padre Paolo Cavallo e don Francesco di Pirchio per un debito

cc.3

1673


204

“Informatione pro fisco contro il primicerio don Dominico Antonio de Bellis de illicitus negotiationibus ut intus”,.

cc.11

1674


205

“Precetto contro il suddiacono Lonardo Antonio Attolino” che deve comunicare al vescovo la consistenza dei suoi beni patrimoniali

cc.30

1675


206

“Turi 1675 civilia”

cc.2

1675


207

“Informatio” circa l’osservanza delle peculiarità degli ecclesiastici della chiesa matrice

cc.6

1675


208

“Informatio contra canonicum don Angelum Caballo”

cc.14

1675


209

“Informazione del santo officio contro don Angelo Valentino diTuri” per aver agito sulla psiche di Veronica, moglie di mastro Nicol’Angelo Lucente che espone la testimonianza

cc.40

1675


210

Circa un lascito da parte di Vitantonio Martinelli a favore del capitolo, a condizione di essere sepolto nella cappella del SS.mo Crocifisso nella chiesa matrice

cc.37

1675


211

“Acta pro Santa Palmisana contra notarium Vitum Antonium de Grisantis. Maritaggio”

cc.2

1676


212

“Atti civili tra don Ludovico la Porta contra il canonico don Francesco Paolo d’Orlando” circa eredità di beni immobili

cc.5

1676


213

“Informatione” sui sacerdoti don Angelo Fanello e don Leonardo Antonio Attolino

cc.6

1677


214

“Civili” circa un novizio tenuto in consegna nel monastero dei padri delle Scuole Pie su ordine della sacra congregazione

cc.8

1677


215

Volume contenente varie cause

cc.

1677


216

Compare don Francesco di Pirchio rettore del Monte fondato da Giovanni Antonio Cavallo contro il convento delle Scuole Pie, debitore del suddetto Monte

cc.6

1678


217
(a)

“Turi 1681. Acta pro don Nuntio de Bellis contra reverendum primicerium de Bellis fratres” circa la giusta acquisizione dei beni spettanti ad ognuno

cc.14

1681


217
(b)

“Informatio criminalis pro reverendo fisico curii episcopali Conversanen de quondam don Nicolaum Orontio de Bellis terrae Turi” circa il possedimento dei beni ereditati dai genitori e gestiti in comune

cc.12



218

“Informatio de vulneribus cum lapidibus et cum sanguines effusione inter clericum Iosephum Giannino clericum Ioannem Dominicum Pertico”

cc.4

1681


218/bis

“Monitiones ad excomunicatione” contro coloro che hanno provocato ferite con sanguinamento, a danno dei canonici Giuseppe Giannia e Donato Pettico

cc.2

1681


219

“Informatio criminalis de iniuria et verbis in persona clerici Ludovici la Porta contra clericum Ludovicum la Porta”

cc.4

1682


220

“Civilia” per uno scontro tra don Francesco di Pirchio e Rufina Marinelli per tutelare i suoi beni che di Pirchio andava a pignorare

cc.4

1682


221

“Acta pro canonico don Antonio Franchi super concessione venditae medis modis seu beni quarterii terrarum  in enphiteusim”

cc.3

1682


222

“Acta civilia” per un debito di dacati 20 da parte di Grazia Antonia Russo al capitolo in persona del procuratore don Ludovico la Porta

cc.4

1682


223

“Acta reverendi capituli contra reverendos padres Scolarum Piarum” per un lascito di Nicola Antonio d’Urso al capitolo, ma rivendicato dal monastero

cc.4

1682


224

“Informatio criminalis de venditione salis contra don Ioannem Spinelli instante Angelo Conteduca fundichiero”

cc.6

1682


225

“Informatione contra don Stefanum Fanelli” per sospetto concubinaggio con Isabella Trionfante

cc.14

1682


226

“Informatio criminalis de imperio contra don Attomam Iacobellis instante parte, et promothore fischale ut intus” per aver fatto provocare danni ad una vigna di Grazia Antonia Russo che aveva un debito di ducati 20 con Iacobellis procuratore del capitolo

cc.30

1682


227

“Mandatum iustificatum ad instantiam Dominici Coletta contra clericun Antonium Carella” per la consegna di paglia

cc.8

1683


228

“Informatio criminalis contra don Santum Cavallo et diaconum Dominicum de Giulianis contra Antonium de Paula” per una lite

cc.10

1683


229

“Informatio criminalis contra don Petrum de Stephano” per aver istigato Nicola Donato Coppo ad una lite

cc.6

1683


230

“Informatio criminalis contra canonicum don Antonium Palmisano” per una lite con Matteo Marino e Sante Gianino

cc.4

1683


231

“Informatio criminalis de maltrattamentis et puneis in persona Nicolai Tifero contra don Nicolaum de Grisantis, ut intus”

cc.8

1683


232

“Informatio criminalis ut intus contra sbirrum” per un pagamento da effettuare all’esattore, a carico di Vit’Onofrio Caporizzo

cc.6

1683


233

“Informatio criminalis de iniuris contra padre Flavium” a danno del chierico Stefano Caracciolo

cc.6

1683


234

“Ordo addicendum causam quare contra Augustinum Palegiano” a comparire nella curia, per la causa contro il clerico Aloisio Petrilli promotore fiscale

cc.2

1683


235

Citazione per Bernardino di Sciscio per un debito di ducati 10 a danno di Domenico Coletta

cc.1

1683


236

“Informatio contra don Caietanum Cistullo, don Nicolaum Grisantis, don Ioannem Caracciolis, don Roccum Susca, canonicum Franciscum Pisano” per comportamento scorretto

cc.4

1684


237

“Acta criminalia” compare Francesco de Attolino per annullare la denuncia contro don Mario Antonio Pio

cc.2

1685


238

“Informatio contra primicerium don Ioannem Caracciolo terrae Turi” a danno del promotore fiscale don Santo Cavallo per “alcune differenze di gabelle”

cc.4

1685


239

“Criminalia” per ingiurie e percosse da parte di suor Cecilia Recchia a danno di suor Lucia la Ruccia del convento di S. Chiara

cc.4

1685


240

“Civilia informatio capta contra canonicum don Orontium de Bellis terrae Turi” per aver sollevato una lite relativa a chi dovesse portare la croce durante il funerale del chierico Lucantonio Lezza

cc.4

1685


241

“Acta civilia inter Palmam Caracciola et quondam Ioannem Caracciola” circa la divisione dei beni ereditati

cc.20

1686


242

“Informatio contra reverendum Ludovicum la Porta ut intus. Criminalia” per aver strappato l’incensiere dalle mani del chierico Domenico Attolino ed averlo consegnato al chierico Luiso Petrilli per una sua interpretazione circa le competenze

cc.2

1686


243

“Civilia” per autorizzare la solenne professione di suor Ludovica Antonia Petrilli nel monastero di S. Chiara

cc.2

1686


244

“Informatio contra clericum Santo la Porta” per percosse e lite con il diacono Ludovico la Porta

cc.8

1686


245

“Acta criminalia ad instantiam promotoris fiscalis supradictae terrae contra reverendum archipresbiterum Spinello et reverendum primicerium de Bellis” per ingiurie creando un grande tunulto in chiesa

cc.13

1686


246

“Atta del chierico coniugato Giuseppe Antonio Spinelli per suo mantenimento conditione habito, ut intus”

cc.4

1687


247

“Informatio contra clericum Ioannem Baptistam de Paula et reverendum Gonnella” per una lite relativa ad un fazzoletto strappato dalle mani di de Paula

cc.8

1687


248

“Informazione contra don Angelo d’Urso, don Franco Caporosso e clerico Stefano Caracciolo” per aver trasformato una serata di festa, nel periodo di carnevale, in una rissa

cc.7

1687


249

“Informazione per la morte dell’arciprete Spinelli”

cc.10

1687


250

“Informatio contra don Angelum Valentino” per comportamento immorale

cc.10

1687


251

“Informatio contra reverendum canonicum don Dominicum Gazzillo” circa il raccolto dell’orzo

cc.8

1687


252

“Informatione d’ingiurie contra don Angelum Valentino criminalia. Citatione ad informandum super iniurias et aliis maltrattamenti in persona Anna Catharina Galeotta eius fratris

cc.5

1687


253

“Informatione contra don Rocchum Susca de iniuris et maltrattamendis in personam Viti Antonii et Lucretia Antonia”

cc.4

1687


254

“Informatio capta contra canonicum don Ludovicum la Porta ab dispositione edicti emanati a suo promotore fiscale”

cc.8

1687


255

“Comparitio pro reverendo don Leonardo Antonio Finigliosa procuratore Viti Antonii Coscia contra clericum don Valerium Caracciolo” perchè detiene indebitamente una casa ereditata da Coscia

cc.23

1688

1689

256

“Acta pro canonico don Antonio Caracciolo contra reverendum primicerium don Donatum Antonium de Bellis” per debiti in somme di denaro e quantità di grano

cc.22

1688


257

“Informatio criminalis contra canonicum don Donatum Antonium Palmisano” per comportamento immorale tenuto con “la zitella Felice Busco”

cc.10

1687


258

“Criminalia contra reverendum canonicum don Ioannem de Grisantio” per ingiurie non volendo pagare le tasse a suo carico

cc.4

1688


259

“Acta pro Antonio Cavallo contra don Vitum Antonium La Porta” per un debito di ducati 8 e grana 25

cc.8

1689


260

“Acta pro capienda possessione archipresbiteri in personam don Petri Pauli Gonnella”

cc.6

1689


261

“Acta criminalia” per una lite tra Giacomo Girolamo e Giovanni Manuzzo eremita, circa un furto alla cassa della SS.ma Annunziata di cui viene incolpato l’eremita

cc.2

1690


262

“Protestatio pro Philippo Menelao contra suddiaconum Ioannem Mariam Passaro” per dei pagamenti

cc.2

1690


263

“Informatio contra clericum Ioannem Lauretum Iacobellis” per ingiurie a danno della moglie di Gaetano Acito”

cc.4

1690


264

“Informatio contra clericum Ioannem Lauretum Iacobellis” per ingiurie a danno del notaio Giovanni Pio verso il quale è anche debitore per delle prestazioni professionali commissionategli

cc.4

1690


265

“Civilia contra aliquos de capituli” circa l’osservanza dei precetti

cc.6

1690


266

“Informatio contra don Ioannem Baptistam Franchi” per aver cercato di entrare con l’inganno e la violenza in casa di Elisabetta Pasquale

cc.2

1690


267

“Acta civilia” richiesta da parte di don Pietro Paolo Gazzillo, arciprete della collegiata, e conferma del vescovo, che l’incarico di “estrarre fede di messa dal libro maggiore” della chiesa, spetta all’arciprete

cc.4

1690


268

“Acta super alienatione nonnullorum bonorum domus Scolorum Piarum dicti loci Turi vigore sacrae congregationis”

cc.9

1690


269

“Informatio ad querelam Viti L’Herede contra don Franciscum di Pirchio” per ingiurie

cc.6

1691

1692

270

“Acta civilia” per maltrattamenti da parte di don Mario Antonio Pio a danno di don Santo Cavallo, promotore fiscale

cc.4

1691


271

“Informatio criminalis contra don Franciscum Caporizzi” circa la licenza per andare a caccia

cc.4

1691


272

“Informatio ad querelam Leonardi Antonii Gigante contra don Stephanum d’Urso de attentatu commercio carnali cum aggressione campestri”

cc.8

1691


273

“Informatio criminalis ad querelam Petri Pugliese contra don Roccum Susca de puneo sibi illato, et de alios maletrattamendis, ut intus

cc.8

1691


274

“Informatio contra don Stephanum Fanelli” per sospetto comportamento immorale

cc.2

1691


275

“Informatio ad querelam Rosae Antoniae Luparelli contra don Angelum de Valentino de agnestu tempore notturno ad malum finem, cum attentato commercio carnali alios diebus in persona prefate Rosae Antoniae, et de vulnere illata cum stiletto super dextera manilla eiusdem, et aliis in processu. Citatur ad deponendu nec non citetur ipsa Rosa Antonia ad dicendum causa, quare non abeat declarari ex commissa ob ruinus cum quondam stiletto illam in guttare dicti don Angeli, ut ex eidem processu”

cc.16

1691


276

“Expe[..]le citatio ad informandum, canonicus don Antonius Caracciolo, et addicendum causa quare non dette declaravi incurrisse [.. ….] si quis suadente diabulo ob manus violenter iniectas in persona canonici don Andreae de Anselmo, eodem percutendo cum puneo in pectore ut ex alis, et pro malis traetandi. Datum Rutiliani die 17 mensis dicembris 1691”

cc.6

1691


277

“Acta criminalia reverendi canonici don Antonii Palmisano pro accessu ad monasterium monialium, ut intus”

cc.27

1691


278

“Informatio contra Leonardum Luparelli ob violentas manus iniectas in personam don Iosephi Cassotta”

cc.4

1691


279

“Criminalia contra clericum Musacco” Giacomo Antonio, circa la sua condotta morale

cc.16

1691


280

“Informatio criminalis ad instantiam clerici Ioannis Laureti Iacobellis contra don Franciscum Caporossi de [alappa] manu aperta data dicto clerico Ioanni Laureto, et aliis, ut intus”

cc.12

1691


280/bis

“Acta fabricata ad instantiam canonici don Andreae d’Anselmo pro assignatione nonnullorum bonorum eius patrimonii in dotem heredis Spinelli ex eius sorore, nepote”

cc.7

1691


281

Don Donato Antonio de Bellis contro don Francesco di Pirchio per la restituzione di quattro parti di una casa da lui acquistata

cc.10

1692


282

“Acta inter canonicum don Angelum Cavallo contra Donatum de Sciscio” perchè don Angelo Cavallo detiene interamente i beni dell’eredità di Antonia de Sciscio che li avrebbe donati in cambio di funerale e messe

cc.55

1692

1693

283

“Civilia” testimonianza per una divergenza sorta tra il canonico don Andrea di Anselmo e il suddiacono Loreto Iacobellis relativa a denaro mancante

cc.6

1692


284

“Acta civilia”per maltrattamenti da parte del canonico don Nicola Oronzo de Bellis, a danno della sorella Caterina

cc.2

1692

1694

285

“Acta inter Nicolaum Iosephum Catalano, et canonicum don Iosephum d’Orlando” perchè d’Orlando si è trattenuto per un anno, ducati dieci consegnatili da Catalano come censo annuo da versare al capitolo

cc.3

1693


286

“Informatio ad instantiam venerabile hospedalis Sanctae Mariae Angelorum terrae Putiniani contra don Stephanum Fanelli” perchè, quest’ultimo, continua a seminare su terre prese in affitto dall’ospedale, senza considerare che il contratto è ormai scaduto

cc.16

1693


287

“Informatio ad instantiam canonici don Andreae d’Anselmo, contra Nicolaum Menelago” per una lite

cc.4

1693


288

“Informatio contra don Aloisium Pitrelli” per violenze a danno di don Stefano Spinelli per una lite sorta in casa di Ludovico Pitrelli per la dote da assegnare alla sorella di quest’ultimo

cc.4

1693


289

“Acta inter Nicolam Menelago et don Vitum Antonium La Porta” per un debito di ducati 7 e carlini 6 da parte di quest’ultimo a danno di Menelago

cc.4

1693


290

“Informatio contra patres scolarum Piarum terrae Turi super violatione die [festive] et aliis male trattamendis illatis in personam domini vicarii foranei dictae terrae”

cc.14

1693


291

“Informatio ad instantiam Ioannis Casavola contra don Petrum de Stephano” circa la gestione di alcune terre

cc.8

1693

1694

292

“Informatio ad instantiam Donati Antonii Pisano, contra canonicum don Antonium Caracciolo” per ingiurie

cc.2

1693


293

“Acta inter Dominicam de Maggio et reverendum primicerium de Bellis, [..] don Paschalem Manuzzi de Conversano” per la restituzione di terre comprate da Manuzzi, da parte del comparente

cc.33

1694


294

“Informatio contra primicerium don Dnatum Antonium de Bellis de pratica, e locutione habita cum Francisca de Conversano”

cc.4

1694


295

“Acta civilia” per ingiurie da parte di don Francesco Caporusso contra don Gratio Antonio Bornò

cc.4

1694


296

“Acta ad instantiam don Francisci Antonii Caporusso hius manutentione nonnullorum bonorum”

cc.6

1694


297

“Informatio ad instantiam Francisci Antonii Manfreda contra reverendum Iosephum Antonium Bruno” per un pagamento di grana 5 per lo “stallaggio”

cc.2

1694


298

“Informatio contra don Marium Antonium Pio” per una lite con il figlio notaio Giovanni Pio”

cc.12

1694


299

“Informatio criminalis contra multos, ut intus” circa il comportamento di diversi chierici

cc.4

1694


300

“Informatio contra canonicum don Nicolaum Andream Caporizzi pro causa, ut intus” per contrabbando di tabacco

cc.4

1695


301

“Informatio criminalis contra don Franciscum di Pirchio” per furto di uva alle vigne di Salvatore Gonnella

cc.2

1695


302
(a)

“Informatio contra don Iosephum Cassotta” circa la consistenza del suo patrimonio, e le donazioni avvenute anche da parte di suo zio Nicolò Giuseppe Catalano per intraprendere la carriera ecclesiastica

cc.4

1695


302
(b)

” Acta inter don Nicolaum Iosephum Catalano et don Iosephum Cassotta”

cc.20



302
(c)

“Informatio ad instantiam Iosephi Catalani, contra don Iosephum Cassotta”

cc.4



303

“Informatio criminalis contra reverendum don Ioannem Dominicum Attolino” per non aver più dato in affitto un cavallo

cc.6

1695


304

“Expediatione citatio ad informandum contra diaconum Adrianum Petrelli terrae Turi de rimotione arborii amigdolarum per eundem comissa in personam reverendi don Francisci de Pirchio, et in eius possessionem pro Lantatari ut ex informatione don Aromata”

cc.8

1695


305

“Informatio contra don Ioannem Spinelli ad instantiam Antonii d’Addabbo” per ingiurie e maltrattamenti

cc.8

1695


306

“Acta inter Iosephi Spinelli oppidi S. Michaelis et reverendum primicerium de Bellis terrae Turi” per l’affitto di bacche ed erbaggi

cc.14

1695


307

“Informatio criminalis contra Nicolaum Iosephum et Vitum de Attolino” per ingiurie e percosse a danno del frate Giuseppe di Palmisano

cc.6

1695

1697

308

“Informatio criminalis contra don Franciscum Caporusso” circa la sua moralità

cc.6

1695


309

“Civilia”. Giovanni Domenico Palmisano, rimasto vedovo, intende intraprendere la carriera ecclesiastica

cc.8

1695


310

Atti per violanza carnale a danno di Laura Antonia Luparelli da parte del canonico don Antonio Caracciolo

cc.16

1695


311

“Informatio contra don Angelum Valentino pro causa, ut intus” da parte di Leonardo Martellotta che denuncia l’infedeltà della moglie Giovanna Lucente con il canonico Valentino

cc.4

1695


312

“Informatio super exsistentiam bonorum patrimonialium don Ioannis Baptistae Franchi”

cc.4

1695


313

“Informatio criminalis contra don Ioannem Baptistam de Paula de iniuris illatis in personam fratris Thome a Bitetto”

cc.6

1695


314

“Acta inter canonicum don Antonium Lo Grillo et don Gratium Antonium Bornò”  per un debito di ducati 800

cc.8

1695


315

“Acta inter Donatum Antonium Gaetano, et Ioannam Casavola coniuges et don Iosephum Giannino” perchè quest’ultimo occupa arbitrariamente una casa di proprietà dei comparenti

cc.90

1696

1697

316

“Informatio contra don Franciscum Caporusso, ut intus” per comportamento immorale tenuto con Angelella di Miccolo

cc.6

1696


317

“Informatio contra don Angelum de Donno” per contrabbando di tabacco.
Il titolo è parziale perchè illeggibile per macchie scure.

cc.6

1696


318

“Informatio contra don Vitum Iacobum de Urso de venatione habita contra sacros canone”

cc.4

1696


319

“Acta inter Dominicam Antoniam Trionfante et reverendum canonicum Ioannem de Grisantis” per essersi impossessato di terre appartenenti alla comparente, quindi ne chiede la restituzione e gli interessi maturati in trent’anni

cc.3

1696


320

“Informatio criminalis contra clericum Nicolaum Ioannem Caracciolo de verbis et iniuris illatis in personam eius matris”

cc.6

1696


321

“Informatio contra don Ioannem Baptistam Franchi, ut intus” circa la sua condotta

cc.4

1696


322

“Acta inter magistrum Franciscum Giannino et don Ioannem Lauretum Iacobellis”; il comparente chiede che don Iacobellis suo cognato, versi la cifra promessa per la dote di sua figlia

cc.12

1696


323

“Informatio criminalis contra don Franciscum de Nicolao Vito Caporossi pro causa ut intus”, per percosse

cc.6

1696


324

“Informatio contra don Ioannem Baptistam Franchi, pro causa, ut intus” per debiti di gioco

cc.10

1696


325

“Acta inter Nicolaum Iosephum Attolino priorem confraternitatis SS.mi Rosarii et canonicum don Ioannem de Grisantis” per un debito di carlini 30 ad annuo censo su un capitale di ducati 60

cc.18

1696


326

“Informatio contra canonicum don Nicolaum Orontium Caporosso de puneis illatis in personam Leonardis di Girolamo”

cc.8

1696


327

“Informatio contra canonicum don Nicolaum Andream Caporossi” per ingiurie e percosse a danno di Domenico Conteduca”

cc.10

1696


328

“Informatio contra don Vitum Iacobum de Urso pro ut ex acti”

cc.4

1696


329

“Informatio criminalis contra clericum Leonardum Antonium Lezza” per presunto furto dalla “cassa della cera” della cappella del SS.mo Sacramento

cc.8

1696


330

“Querela criminale contro il canonico don Pietro de Stefano” per ingiurie con Giovanni d’Orlando

cc.4

1695


331

“Informatio criminalis ad instantiam Antonii e d’Addabo casalis S. Michaeli uxorati in terra Turi contra don Stefanum de Urso” circa la dote matrimoniale promessa alla moglie del comparente, sorella di don de Urso

cc.6



332

“Acta inter venerabilem monasterium monialium terrae Turi et reverendum canonicum don Nicolaum Orontium de Bellis” per impugnare la destinazione dei beni di Anna Maria de Bellis effettuata nel momento in cui è entrata nel monastero

cc.22

1697


333

“Informatio criminalis contra clericum Stephanum Attolino” per ingiurie a danno di Marco Pedone

cc.2

1697


334

“Informatio criminalis contra clericum Leonardum Antonium Lezza” per presunto comportamento immorale con Prudenza La Porta

cc.2

1697


335

“Informatio criminalis ad instantiam fratris Iosephi de Palmisano contra don Ioannem Dominicum Attolino ob manus violenter iniectas”

cc.8

1697


336

“Acta inter notarium Ioannem Antonium Vico et canonicum don Nicolaum Orontium de Bellis” per essere reticente nel pagamento di prestazioni professionali richieste al comparente

cc.2

1697


337

“Informatio criminalis contra don Stephanum d’Urso” per comportamento immorale con Angelella di Miccolo

cc.8

1697


338

“Acta inter Angelellam di Miccolo et reverendum don Donatum Antonium de Bellis” per la restituzione di vigne

cc.7

1697


339

“Acta inter Ioannam Casavola et reverendum canonicum don Vitum Stephanum Spinelli” perchè detiene arbitrariamente una casa rurale appartenente alla comparente

cc.8

1697


340

“Acta inter Vitum, et Catarinam Gappalino et don Vitum Antonium Attolino” perchè detiene arbitrariamente delle vigne di proprietà dei comparenti

cc.3

1697


341

“Acta inter Marinum Petrum et Sanctum fratres dello Pedote et don Iacobum Musacco” per il conseguimento di molte annate di terze decore

cc.8

1697


342

“Acta civilia” per un debito di ducati 34 da parte di Giovanni Sante Guarino a danno di Nicola Clinca

cc.2

1697


343

“Informatio criminalis contra clericum Vitum Ignatio” di Donno per ingiurie a danno di sua cognata

cc.2

1697


344

“Informatio criminalis contra don Stefanum de Urso” per un debito di ducati 10 a danno di Nicola Antonio la Porta

cc.4

1698


345

“Civilia pro reverendo canonico don Nicolao Orontio de Bellis contra Anna Lucretia Caporossi” circa l’eredità dei beni immobili lasciati da Caterina de Bellis, madre del comparente, e le pie disposizioni

cc.43

1698

1699

346

“Informatio criminalis contra don Iacobum Musacco” circa la sua condotta

cc.8

1698


347

Informatio criminalis contra don Iacobum Musacco” per una lite con don Domenico Gazzillo procuratore del monastero di S. Chiara a causa di un debito di carlini 12 che Musacco vantava da Gazzillo, il quale non aveva la somma disponibile,  perchè doveva ancora ricevere carlini 18 da Donato di Pinto

cc.4

1698


348

“Don Dominicum Giuliano, fiscale della corte foranea, contro Nicola Vito Caporossi per  “accomodare le giornate dello scrivano”

cc.12

1698


349

“Criminalia contra reverendum don Franciscum Pirchio de verbis iniuriosis” contro Vito Leonardo Attolino

cc.6

1698


350

“Informatio contra canonicum Nicolaum Andream Caporossi” per ingiurie a danno del canonico La Porta

cc.4

1699


351

“Informatio criminalis contra don Vitum Lezza, causa ut intus. Fuit absolutus” per una lite con Giuseppe Gazzillo

cc.8

1699


352

“Informatio criminalis contra don Ioannem Dominicum Attolino” per percosse a danno di Giuseppe de Sciscio

cc.4

1699


353

“Informatio contra clericum Stephanum Attolino, nec non contra Dominicum Gonnella ob manus violenter iniectus in personam supradicti clerici Attolino. Fuit absolutus [tuntum] supradictus clericus Attolino. Fuit absolutus etiam ab [exid numicatione] supradictus Dominicus Gonnella”

cc.14

1699


354

“Informatio criminalis contra don Ioannem Dominicum Attolino pro causa ut intus. Fuit absolutus”; richiesta di Donato Zita e Isabella La Ruccia della restituzione di ducati 14 da parte di Stefano Lo Piccolo, cugino di Attolino per aver sciolto la promessa di matrimonio con la figlia dei comparenti

cc.13

1699


355

“Criminalia contra canonicum Nicolaum Andream Caporizzi” per il pagamento di gabelle a danno di Domenico di Aiello

cc. 6

1699


356

“Informatio criminalis contra don Ioannem Loritum Iacobellis. Fuit absolutus pro gratia obtenta ab illustrissimo, et reverendissimo episcopo” per sospetto omicidio in persona  di Nicola Lo Grillo

cc.10

1699


357

“Informatio criminalis contra mastrum Vitum et Franciscum fratres de Sciscio ob manus violenter iniectas in personam clerici Leonardi Antonii Lezza. Fuerunt absoluti omnes”

cc.8

1699


358

“Informatio criminalis contra don Dominicum de Grisantis. Fuit absolutus, ut intus” per aver fatto maltrattare Giovanni di Bello da Berardino Capone

cc.4

1699


359

“Informatione contra don Iacobum Musacca” per lite con Vito Antoni d’Orazio a causa di pagamenti per la macina

cc.4

1700


360

“Informatio criminalis contra Nicolaum Menelago” attuale gabelliere della farina che non intende accordare al monastero di S. Chiara, la franchigia di cui le monache hanno sempre goduto

cc.8

1700


361

“Informatio contra don Gratianum Borno” circa la sua condotta

cc.4

1700


362

“Informatio criminalis contra clericum Nicolaum Ioannem Caracciolo” per aver tirato delle pietre contro la porta di Angelo Setiro

cc.2

1700


363

“Informatio contra don Angelum Fanelli” circa un comportamento scorretto tenuto durante una celebrazione

cc.4

1700


364

“Informatio criminalis contra clericum coniugatum Iosephum Spinelli” per ingiurie e maltrattamenti da parte dei figli di Spinelli, a danno dei figli di Leonardo di Gerolamo

cc.6

1700


365

“Informatio contra canonicum Ludovicum la Porta” circa la sua condotta

cc.4

1700


366

“Civilia”. Fascicolo contenente vari mandati della corte vescovile relativi a cause

cc.15

1700


367

“Informatio ad instantiam promotoris fiscalis contra canonicum Andream d’Anselmo” per aver fatto pesare due sacchi di grano al mulino del capitolo, ma facendoli registrare come non appartenenti al capitolo

cc.8

1700


368

“Informatio criminalis contra diaconum Vitum Franciscum Pitrelli, Nicolam Micuti” per una lite

cc.6

1700


369

“Informatio criminalis contra don Nicolaum Andream Caporossi” per voler costringere con la violenza il chierico Leonardo Antonio Lezza, a suonare l’organo durante una celebrazione

cc.8

1700


370

“Informatio contra diaconum Salvatorem Attolino” per ingiurie e percosse con il chierico Leonardo Antonio Lezza”

cc.2

1700


371

“Acta civilia inter primicerium Pitrelli, et canonicum Palmisano pro cappella”; Palmisano, rettore della cappella del SS.mo Sacramento eretta nella chiesa matrice da Giovanni Domenico Palmisano, chiede di affidare la cura della suddetta cappella a Pitrelli e di intitolarla a S. Giovanni Apostolo

cc.8

1700


372

“Atti nella corte vescovile ad instantiam del reverendo primicerio Spinelli” il quale chiede di procedere a nuove offerte relative alla cura di terre del capitolo, per poter ottenere dei ricavati più consistenti

cc.6

1700


373

“Informatio contra Isabellam del Vecchia” circa le sue abitudini

cc.4

1700


374

“Informatio contra clericum Stefano de Attolino”, circa la sua condotta

cc.4

1700


375

“Relazione fatta per la causa criminale del sacerdote don Donato Sabino alla curia Metropolitana di Bari”

cc.15

1700


376

“Informatio contra canonicum don Andream d’Attolino” circa la sopraelevazione di una casa di proprietà del nipote Nicolò Menelago

cc.4

1700


377

“Acta pro Iosepho Candita contra don Iosephum de Donno, et don Antonium Candita” affinchè il comparente possa avere la quantità di merci che gli  spetta

cc.18

1701


378

“Turi 1701. Casemassima reverendi don Ioanne Baptista, et don Sante Franchi” circa la consistenza del loro patrimonio

cc.6

1701


379

“Acta pro reverendo don Iacobo Ursi contra reverendum capitulum, et clerum dictae terrae” il quale fa richiesta di succedere al defundo capitolare don Marcantoniuo Pio, essendo lui il più anziano, e di godere di tutti i privilegi e prerogative annesse

cc.38

1701

1703

380

“[…] pro canonico don Nicolao Orontio de Bellis” contro il padre rettore dei monaci delle Scuole Pie perchè intende impossessarsi dei beni del comparente

cc.10

1701


381

“Informatio criminalis contra don Marcum Antonium Pio” per comportamento scorretto durante una celebrazione

cc.4

1701


382

“Informatio criminalis contra clericum Marinum Moles” per non aver osservato le regole delle Scuole Pie di S. Giuseppe e per percosse a danno del suo maestro, padre Giacinto

cc.14

1701


383

“Acta pro Nicolao Menelago contra cononicum Iacobellis” perchè quest’ultimo ha chiesto un prestito di ducati 63 al comparente, al quale ha promesso di restituirli entro pochi giorni, ma la restituzione non è avvenuta

cc.4

1702


384

“Criminalia contra don Stefano d’Urso” per ingiurie a danno di don Ludovico la Porta

cc.7

1702


385

“Acta civilia” per percosse tra don Giuseppe Antonio Bruno e Giovanni di Stefano d’Eramo perchè quest’ultimo doveva carlini 12 al canonico Bruno

cc.4

1702


386

“Acta civilia” per un debito di ducati 24 e grana 88 e mezzo per acquisto di merce da parte di don Leonardo Antonio Lezza, a danno di Nicola Menelago

cc.4

1702


387

“Acta excommunicationis ut intus contra Honuphrium Nachertilli terrae Molae, et suos famulos” per aver fatto passare sopra il “chiancarello” della chiesa di S. Domenico del monastero dei padri delle Scuole Pie, un carro d’orzo con i buoi

cc.38

1702

1703

388

“Acta pro Antonio d’Addabbo contra don Angelum Pitrelli” per la restituzione di vigne, al comparente, che don Pitrelli detiene arbitrariamente

cc.10

1703


389

“Acta pro Petro Adenzo terrae Noie contra canonicum Iacobellis terrae Turi” per un debito di ducati 66

cc.8

1703


390

“Informatio contra novitium Nicolaum Micuti” per un sospetto di omicidio commesso in persona di Leonardo Cozzolongo

cc.24

1703


391

“Informatio contra don Franciscum Caporossi” per una lite tra Francesco di Donno e Vito Onofrio Caporossi a causa di debiti per mercanzie, e ingiurie di don Francesco Caporossi contro di Donno

cc.6

1703


392

“Informatio contra don Nicolam Antonium Caporossi” per un debito di gioco di carlini 2 a danno del notaio Scipione Moretta

cc.6

1703


393

“Informatio contra il canonico don Gaetano Cistulli” per ingiurie a danno di Vita Donata Capone

cc.6

1703


394

“Atti di curatela del quondam Angelo di Donno in persona del reverendo don Vito Lezza” per un censo di ducati 30 presi dal monastero di S. Chiara

cc.9

1703


395

“Acta civilia pro reverendo don Giovanni Lorenzo d’Urso contra reverendum Vitum Iacobo de Urso” per una lite, e richiesta del comparente relativa alla difesa dei beni del suo patrimonio

cc.16

1704


395/bis

“Atti tra don Giovanni Micuto, e Giovanni d’Ermo” per un conto in sospeso con Gaetano di Difago circa la vendita di una casa da parte dei comparenti

cc.22

1703


396

“Criminale” per danni ad oggetti in casa di Cosmano di Pinto e minacce alla moglie da parte di don Nicola Oronzo de Bellis, e per comportamento immorale

cc.6

1704


397

“Informatio contra subdiaconum Antonium Micuti” perchè si accusa la sua famiglia di aver avvelenato il padre

cc.79

1704

1705

398

“Remissioni” contro don Giovanni Battista Franchi per percosse a danno di Domenico Le Femine”.
Il documento contiene anche un’ altra testimonianza contro don Nicola Oronzo de Bellis

cc.4

1704


399

“Acta criminalia contra canonicum Attolino” per ingiurie e percosse a danno di Donato Antonio Cardita

cc.6

1703


400

“Criminale. Informatio contra sacerdotem don Ioannem Baptistam Franchi” per percosse a danno di Domenico Le Femine”

cc.6

1704


401

“Civilia tra Bruno e Spinelli” circa l’eredità di una vigna

cc.6

1705


402

“Pro Archipresbitero Pitrelli contra clericum Angelum Pitrelli, ut intus”; richiesta di quest’ultimo col nome di frate Bernardino da Turi, di ritornare sotto la giurisdizione della presente diocesi, dopo un periodo trascorso in carcere, e 21 anni nella diocesi di Venezia

cc.10

1705


403

“Ludovico Pitrelli contra il canonico de Bellis” per un debito di ducati 12 e carlini 7 dotali per una quantità di grano come appare dalla “polizza”

cc.5

1705


404

“Acta pro don Dominico la Terza contra reverendum capitulum, et clerum” per chiedere di godere dei suoi diritti, nonostante non renda servizio di messa per impedimenti di salute

cc.10

1706


405

“Acta civilia contra sacerdotem Iacobellis” per un debito di ducati 15, grana 35 e carlini 3 a danno del “publico negotiante” Stefano Fabri dal quale aveva acquistato alcune merci

cc.9

1706


406

“Pro sorore Eleonora Lezzane contra reverendum canonicum Nicolaum Orontium de Bellis” debitore di ducati 63 chiesti in prestito a suor Battista de Bellis dall’anno 1703 e non ancora restituiti

cc.32

1706

1707

407

“Civilia” per una somma di ducati 100 con annualità di censo, che i coniugi Stefano di Paula ed Angela d’Orlando devono ricevere dal canonico don Giuseppe d’Orlando come dote matrimoniale promessa

cc.6

1706


408

“Informatio contra dottore chirurgo Ioanne d’Orlando” per aver aggredito, senza motivo apparente, con bastonate don Giuseppe Cassotta

cc.26

1707

1708

409
(a)

“Informatio contra Vitum Martinum Giannino” per aggressione a danno di don Giovanni Lorito Iacobellis

cc.6

1708


409
(b)

“Acta civilia. Petizione di assoluzione di scomunica”

cc.2



410

“Acta pro domino Barone contra don Angelum Pitrelli” perchè detiene indebitamente vignali 35 appartenenti al comparente

cc.2

1708


411

“Querela contra don Domenico Grisantis di Turi” per comportamento immorale tenuto con Domenica di Bello

cc.11

1708


412

Informazioni su Pasquale Paolo de Bellis, figlio naturale del canonico don Nicola Oronzo de Bellis ed Elena Catapano

cc.16

1708


413

“Informatio contra reverendum Nicolaum Ioannem Caracciolo” per furto di calici e patene d’argento

cc.61

1709


414

“Criminalia. Precetti contra reverendum canonicum don Nicolaum Orontium de Bellis reverendum canonicum don Donatum Sapogna don Angelum Fanelli don Angelum Pitrelli”

cc.8

1709


415

“Civilia” per un debito di ducati 14 e carlini 9 da parte del clerico Nicola Giovanni Micuto a danno di Nicola Menelago

cc.5

1709


416

“Criminalia contra diaconum Ioannem Cistullo” per aver lanciato delle pietre contro la casa di Domenico d’Addiego senza apparente motivo

cc.16

1709


417

“Acta pro Ioanne Matteo Pedone, et aliis contra canonicum de Bellis” per sciogliere il contratto di vendita di case di proprietà dei comparenti a danno di de Bellis che chiede i danni in spese ed interessi

cc.82

1711

1713

418

“Pro Carolo Antonio di Geronimo contra canonicum don Dominicum de Stefano” per riconsegnare un terreno acquistato con il consenso di uno solo dei fratelli di Geronimo, ma appartenente in comune agli altri eredi, che non intendono confermare questa vendita

cc.8

1711


419

“Civilia. Oblico del reverendo don Nicolo Rocco di Turi di ducati 21” da parte di don Giuseppe Pampano per acquisto di grano

cc.2

1711


420

“Criminalia” per il sospetto di omicidio commesso da Nicola Micuti in persona di Leonardo Cozzolongo

cc.2

1711


421

“Civilia” istanza di Nicola Menelago affinchè si scopra chi avesse lanciato delle pietre contro casa sua recando gravi danni

cc.2

1711


422

“Civilia contra sacerdotem Fanelli” da parte dei coniugi Domenico d’Addiego e Rosa Fanelli che attendono di ricevere ducati 20 “rama” promessi come dote matrimoniale dal sacerdote alla nipote

cc.6

1711


423

“Revelatione ad instantiam di Nicolò Franzino” per una somma di ducati 50 pagati  a Salvatore Gonnella per la scarcerazione di Franzino e dei quali il comparente ne chiede il risarcimento

cc.23

1712


424

“Civilia” contro il canonico Giovanni Antonio Menelago per danni recati alle vigne di Lorenzo di Noia durante la caccia

cc.10

1713


425

“Civilia” si attesta che nei territori demaniali di Gioia possono tagliare legna, pernottare, e, sia i cittadini di Turi che quelli di Putignano

cc.12

1713


426

“Acta pro Nicolao Dominico Vagaro contra don Iosephum Gazzillo” per un debito di ducati 38 per acquisto di un bue e una mucca

cc.26

1713


427

“Informatio capta contra don Sebastianum Martellotta, et canonicum Ioannem Antonium Menelago. Criminalia” per una lite

cc.10

1713


428

“Per la tutela” da parte di Domenico d’Addiego dei suoi figli minori, per una controversia con il monastero di S. Chiara

cc.4

1714


429

“Acta pro Dominico Antonio Surdo contra canonicum don Ioannem Lauretum Iacobellis” circa un pagamento di ducati 43 per l’acquisto di due buoi

cc.10

1714


430

“Civilia”; compare il sacerdote don Benedetto dell’ Isola, sacrestano della collegiata, contro il chierico Filippo Giacomo Geronimo che avrebbe tagliato nella parte inferiore alcune torce poste al lato destro dell’altare della Madonna di Terra Rossa

cc.10

1714


431

“Acta criminalia contra sacerdotem don Iosephum Giannini” per contrabbando di sale durante una perquisizione da parte del promotore fiscale, ordinata verso vari ecclesiastici

cc.10

1714


432

“Acta civilia” ; fede per la testimonianza di Angela Giannino

cc.2

1714


433

“Obbligatio in forma causa pro Iocobo Zita terrae Turi contra don Ioannem Petruzzo terrae Putimniani”

cc.2

1714


434

“[De ricevute] pro don Giuseppe Gazzillo di Turi” nominato procuratore di Nicola Simone Sardano

cc.9

1715


435

“Pro Isabella di Orazio contra reverendum canonicum don Ludovico La Porta iuniori” per la restituzione di alcune terre

cc.14

1715


436

“Pro don Didaco Cassano contra V.I.Drem clericum Paulum de Bellis” per un debito di ducati 7 e mezzo

cc.4

1715


437

“Acta civilia” circa dei legati pii lasciati alla confraternita del SS.mo Sacramento da parte di Francesco Franchi

cc.8

1716


438

“Criminalia contra canonicum don Ioannem Orlando ad querelam clerici Scipioni Meretta” per una lite e percosse tra i chierici Orlando e Francesco Paolo Menelago

cc.16

1716


439

“Civili contra don Stefanum Urso” perchè manca di consegnare la dote matrimoniale promessa alla nipote Giovanna Nicola de Addabbo coniugata con Paolo Romanazzo

cc.6

1716


440

“Criminale contra canonicum don Gratianum Bornò ad querelam doctori don [Ey.li] Iosephi Antonii Orlando et doctori chirurgi Ioannis offendi” per una lite sorta tra Silvestro Capone che suonava il tamburino per la festa del SS.mo Crocifisso ed Orlando che non condivideva questo frastuono, data l’ora, e per ingiurie con Bornò che si era affacciato alla finestra, attirato dagli schiamazzi

cc.42

1716

1717

441

“Acta pro Beatrice Urso contra capitulum et monasterium […] terrae Turi” per la riacquisizione ed annullamento del contratto di vendita di vigne affettuato sia al capitolo che al monastero di S. Chiara

cc.14

1716


442

“Criminalia. Informatio contra reverendum don Iosephum d’Orlando et clericum Franciscum Paulum Menelao” ad istanza di Antonia del Monde la quale dichiara di essere stata assalita con armi da fuoco, mentre dormiva in casa della sorella, da Francesco Paolo Luparelli suo marito e dai predetti sacerdoti

cc.8

1716


443

“Civilia” richiesta da parte di Stefano Nunzio Micuti della dote matrimoniale promnessa da don Salvatore Pedone alla sorella Camilla, coniugata con il richiedente

cc.14

1716


444

“Atti pro Francisco Giannini contra canonicum don Ioannem Loretum Iacobellis” per un debito di ducati 81 da saldare a Giannini per conto del notaio Giacomo Fanelli

cc.7

1716


445

“Informatio contra clericum Franciscum Paulum Menelao” per una rissa con Angelo Antonio Dapogna

cc.4

1717


446

“Acta pro clerico Pascale Saracino contra canonicum Iacobellis terrae Turi” per un debito di ducati 26 e grana 67

cc.10

1717


447

“Informatio contra clericum Franciscum Paulum Menelao” per aver preso a pugni e calci Domenico Geronimo, senza evidente motivo

cc.8

1717


448

Compare don Stefano de Salvatore Pedone per avere dal padre Giovanni Matteo i beni patrimoniali che gli spettano

cc.6

1717


449

“Acta pro magnifica Antonia Campanile contra canonicum don Philippum Spinelli civili” circa l’assegnazione di beni ai figli della comparente

cc.4

1717


450

“Civilia” attestazione relativa all’assegnazione della dote per Onfrosine Palmisano per la solenne professione nel monastero di S.Chiara, da parte del canonico don Nicola Oronzo de Bellis in ducati 355

cc.2

1717


451

“Informatio contra clericum Vitum Antonium d’Orlando” circa i suoi comportamenti

cc.8

1718


452

“Acta pro magistro Antonio Giannino contra sacerdotem don Iosephum Mazzone” per un debito di ducati 17

cc.7

1718


453

“Criminalia contra clericum Franciscum Paulum Menelao” ad istanza di Lucrezia Spinelli e Nicola Menelao, genitori di Francesco Paolo, assalito da quattro o cinque persone tra cui don Luc’Antonio Lezza, don Francesco e don Donato Moles e don Giovanni Domenico Mangino

cc.44

1718

1719

454

“Acta pro ad don domino V.I.D.re don Dominico Gonella archipresbitero terrae Turi contra ad sacerdotem don Ludovicum la Porta seniore” circa il possesso su alcune vigne

cc.91

1718

1719

455

“Acta pro Michaele Martocci contra canonicum don Ludovicum la Porta seniorem” per non aver assegnato la dote matrimoniale promessa da don la Porta e Donato lo Grillo, a Giovanna lo Grillo coniugata con il comparente

cc.22

1718


456

“Pro fratribus de Cistullo contra reverendum canonicum Ioannem Laurentium Iacobellis” in quanto con il suo comportamento prepotente, ha aperto una porta che si affaccia in un cortile dei comparenti, impedendo a questi, di poter affittare le loro casa

cc.9

1718


457

“Contra reverendum canonicum don Philippum Spinelli” semplice”lemosiniere” della cappella del Purgatorio, querelato dall’arciprete don Domenico Gonnella, rettore della predetta cappella, per aver ordinato una processione solenne con molti sacerdoti, diaconi e suddiaconi, incurante della giurisdizione del comparente

cc.14

1718


458

“Acta pro Leonardo Girone aromatari contra canonicum don Nicolaum Orontium de Bellis” per un debito di ducati 6 per medicamenti presi dalla “speciaria” del comparente

cc.8

1718


459

“Civilia contra clericum Franciscum Paolo Menelao” querelato da Marcantonio Busca per comportamento sconveniente

cc.10

1719


460

“Civilia contra sacerdotem Orlando” che deve pagare un debito di grana 6 per la celebrazione di due messe da parte del sacerdote don Giovanni Antonio Mazzone

cc.1

1719


461

“Informatio contra diaconum Scipionem Moretti” per aver insidiato Giovanna Lo Verro, serva in casa della comparente Anna de Stefano

cc.34

1719


462

“Civilia” compare Lucrezia Palmisano per rivendicare la sua proprietà su terre detenute dal chierico Stefano Caracciolo

cc.10

1719


463

“Informatio contra sacerdotem don Nicolaum Sapogna” per ingiurie e percosse a danno del canonico Francesco Menelago

cc.6

1720


464

“Criminalia contra sacerdotem Menelago” per percosse e ferite a danno di Leonardo Geronimo

cc.12

1720


465

“Atti criminali di Turi” per il furto di una “scoppetta” da parte del sacerdote don Antonio Martellotto a danno di Domenico Conteduca

cc.12

1720


466

“Rutiliani-Turi 1721 civilia”; informazioni sulla volontà di Giouseppe Domenico del Giudice, di contrarre matrimonio con Grazia Antonia Alicchio

cc.4

1721


467

“Civilia” circa la dote matrimoniale promessa da don Santo Cavallo alla nipote Lucrezia Giuliano

cc.2

1721


468

“Acta civilia” per un debito da parte di Francesco di Donno a danno del figlio Vito

cc.4

1722


469

“Informatio ad favorem clerici Viti Antonii d’Orlando” circa il godimento dei diritti spettanti, in quanto ecclesiastico

cc.25

1722


470

“Acta civilia” fede e richiesta di benedizione da parte del vescovo per una chiesa fuori le mura, fatta costruire dal cononico don Onofrio Moles”

cc.5

1722


471

“Informatio contra subdiaconum Nicolaum Le Noci. Criminale” per uno scontro con Vita Nicola Micuti nel tentativo di placare una lite di quest’ultima con la madre e la sorella

cc.4

1722


472

“Acta pro clerico Stephano Caracciolo contra magnificam Antoniam Campanile” perchè pretende il passaggio, anche con il carro, attraverso le terre di proprietà del comparente, senza curarsi dei danni provocati alle piantagioni

cc.32

1722


473

“Informatio contra Nicolaum Franzino” per ingiurie a danno di don Vito Antonio Cistullo

cc.10

1722


474

“Informatio contra reverendum don Nicolaum Sapogna” per maltrattamenti e percosse a danno di Caterina Valentino

cc.4

1722


475

“Criminalia” per maltrattamenti ed ingiurie da parte di don Angelo di Donno, a danno della cognata Teresa Capitorto

cc.8

1723


476

“Civilia” compare don Antonio Martellotta per rivendicare il possesso dell’anzianità, toltogli dall’arciprete, a favore di don Giovanni d’Eramo

cc.2

1723


477

“Atti civili di Turi” per un debito di tomola 12 di grano da parte di don Giovanni Nicola Micuti, a danno del monastero in persona della badessa Angela Planelli

cc.4

1723


478

“Acta pro reverendo don Nicolao Oronzi de Bellis contra reverendum canonicum don Dominicum de Stefano, et canonicum Petrum Dominicum Franchi” per aver fatto aprire una finestra su un muro comune del “casalino” del comparente, ma per questo motivo, la proprietà non può essere riconosciuta come sua, quindi chiede la chiusura della finestra

cc.16

1724

1726

479

“Informatio criminalis contra sacerdotem don Nicolaum Ioannem Micuti” per aver bastonato il chierico Stefano Caracciolo

cc.16

1724


480

“Acta pro don Ioanne Antonio Mazzone contra Vitum Montanaro” perchè pascolava le pecore su terre del comparente, danneggiando il raccolto

cc.8

1724


481

“Informatio criminalis contra reverendum archipresbiterum canonicum Gonnella, et canonicum don Ioanne de Orlando” per sassate a danno del canonico Gonnella

cc.4

1724


482

“Pro reverendum don Nicolò Orazio de Bellis contra reverendum capitulum dictae terrae” per essere depennato dal servizio della chiesa per motivi di salute

cc.6

1724


483

“Acta pro clerico Stephano Caracciolo contra don Franciscum Caporossi. Civilia” per un annuo censo di carlini 17 e grana 6 su un capitale di ducati 22

cc.8

1724


484

“Informatio criminalis contra don Iosephum de Orlando” per comportamento immorale tenuto con Vita Nicola Micuti

cc.13

1724


485

“Informatio contra clericum Natalem Gianino, et Franciscum Maggialino” per maltrattamenti reciproci

cc.4

1724


486

“Informatio contra clericum Vitum Antonium Orlando” per sospetto omicidio in persona del notaio Scipione Moretti

cc.16

1725


487

“Civilia” controversia tra don Giovanni Cistullo e don Filippo Spinelli circa un debito in virtù di un pio legato fondato da Giacomo Spinelli

cc.4

1725


488

“Acta pro collegio Scolarum Piarum contra don Nicolaum Rocco, e don Lucam Lezza” per un debito di ducati 33 e grana 93 e mezzo

cc.18

1725


489

“Informatio contra reverendum canonicum don Antonium Martellotta” per ingiurie a danno di don Giovanni d’Orlandi

cc.3

1725


490

“Acta criminalia” circa la scarsa disponibilità di don Francesco Paolo Pasciolla, sacrestano della matrice, per andare a prendere l’Olio Santo, suggerendo di far aprire la chiesa da don Benedetto dell’Isola, altro sacrestano; l’estrema unzione non è avvenuta per il ritardo creato

cc.8

1726


491

“Informatio contra reverendum don Dominicum Giuliano” per ingiurie a danno di Domenico Conteduca

cc.6

1726


492

“Acta pro Ioanne Gratio Augenti contra reverendum canonicum don Antonium Menelao” per un debito di ducati 25

cc.6

1726


493

“SS.mo Rosario contra don Gicomo d’Urso” per un debito di ducati 12

cc.10

1727


494

“Acta pro reverendum Antonium Cardita contra don Santum Franchi” perchè quest’ultimo ha posseduto per tanti anni alcuni immobili appartenenti al beneficio di S. Giuseppe, di cui il comparente ne è beneficiario, chiedendone pertanto il risarcimento degli interessi

cc.2

1727


495

“Acta pro clerico Francisco Paolo Menelago a Ture contra magnificum V.I.D.rem Sergium Marium de Bellis terrae Casamassime” per la restituzione di un “certo palmario”

cc.31

1727

1728

496

“Processus criminalis contra sacerdotem don Dominicum de Grisantis” per essere stato trovato in casa sua con Anna Antonia de Bellis

cc.12

1727


497

“Turi per la causa […] di don Pinto di Castellana 1728”; alcuni artigiani ed architetti avevano ricevuto l’incarico di apportare lavori strutturali al coro e al campanile della chiesa matrice, accordandosi già con il procuratore sulla cifra da impiegare, poichè è sopraggiunta un’offerta più conveniente, il lavoro è stato assegnato ad altri artigiani, a danno dei richiedenti che chiedono giustizia

cc.10

1728


498

“Acta civilia” circa una lamentela da parte dei “partitari delle gabelle” contro il contrabando degli ecclesiastici

cc.2

1728


499

“Acta civilia” per un debito di ducati 35 da parte di don Nicola Parlante a danno di don Ignazio Pappalepore

cc.2

1729


500

“Acta criminalia pro reverendo don Ioanne D’Orlando contra don Ioannem Cistulli”, in quanto quest’ultimo, avrebbe rubato una zappa e un zappone di proprietà del comparente, e venduti poi a Salvatore d’Elena

cc.48

1729


501

“Informatio contra reverendum don Luca Lezza” per una lite relativa a restituzione di semenza con Pietro Paolo Salvatore

cc.2

1729


502

“Civilia. Monasterio S. Chiara e padri delle Scuole Pie permuta” di terre

cc.6

1729


503

“Acta pro don Philippo Spinelli contra don Lucam Lezza” per un debito di ducati 44 di grano

cc.2

1729


504

“Criminalia” testimonianza di Vito Giuseppe Gianninno circa un comportamento sconveniente, tenuto tra Vita Nicola Micuti e Vito Nicola Polignano suo marito

cc.6

1729


505

“Civilia pro Cosmo La Porta contra don Nicolaum Sapogna” per un debito sia di fitto di una giumenta del comparente, che del valore della giumenta stessa, rubatagli da briganti mentre praticava contrabando di tabacco

cc.4

1730


506

“Civilia contra sacerdotem Gazilli” per un debito di ducati 7 e carlini 6 a danno di Stefano Caracciolo

cc.6

1731


507

“Informatio contra Franciscum Paulum di Matteo Pugliese, et dominum Stephanum de Bellis” per percosse e ferite a danno del sacerdote don Natale Giannino

cc.62

1731

1732

508

“Acta pro don Hiacintho Greco contra don Iosephum Gazzillo” per un debito di ducati 11

cc.10

1732


509

“Acta criminalia contra reverendum canonicum Menelao” per ingiurie a danno di Ferdinando Parente

cc.4

1732


510

“Acta pro reverendo don Nicola Ioanne, Perna, et Ioanna Nicolaa, fratello, e sorella de Micuti contra canonicum Stephanum Caracciolo” per un debito di ducati 100 ed interessi relativi

cc.14

1733


511

“Informatio contra canonicum Franciscum Paulum Menelao” per essere entrato con violenza, in casa di Vito Donato Sabbino e per averlo aggredito e minacciato di ucciderlo

cc.41

1734


512

“Informatio contra reverendum don Franciscum Paulum Maggialino” per aver usato violenza a danno di Giacoma Schiraldi

cc.8

1734


513

“Informatio contra reverendum don Nicolaum Le Noci” per ingiurie a danno del canonico Aielli

cc.8

1734


514

“Informatio contra reverendum don Vitum Antonium Addabbo” circa la sua condotta

cc.21

1734


515

“Informatio contra reverendum don Nicolaum Sapogna” per ingiurie a danno del fratello Donato

cc.14

1734


516

“Informatio contra reverendum don Franciscum Paulum Maggialino” sulla sua condotta morale

cc.6

1734


517

“Informatio contra reverendum don Franciscum Maggialino” per tentato stupro a danno di Crescenza l’Erede

cc.7

1734


518

“Acta pro reverendo don Santo Franchi contra reverendum don Ioannem d’Eramo” per un debito di ducati 4 e grana 10 d’argento, residuo di ducati 14 e grana 10

cc.4

1734


519

“Pro padre Ippolito a S. Giovanni procuratore Scolarum Piarum contra reverendum don Ioannem d’Eramo” per un debito di ducati 4, grana 47 e cavalli 4

cc.2

1734


520

Richiesta di assoluzione da parte di Vito Domenico Moretto, per aver percosso con pugni il chierico Felice Setire

cc.1

1734


521

“Mandatum contra canonicum Stephanum Caracciolo”

cc.2

1734


522

“Sacerdote Antonio Sannicandro diocesi di Bari contra canonicum Ioannem Antonium Menelao” circa la nomina di un beneficio a favore del canonico

cc.4

1734


523

“Acta permutationis pro reverendo capitulo dictae terrae cum notario Stephanum Attolino” tra terre poco fruttifere, carlini 15 annui, con delle vigne di maggior rendita

cc.6

1734


524

“Informatio contra reverendum canonicum don Donatum, et don Nicolaum fratres de Sapogna, super hibus stili, aliisque iniuris verbalibus ad invicem respective illatis, cum magna sanguinis effusione” per alcuni mobili che don Donato non intendeva dare al fratello

cc.22

1734


525

“Citatio contra reverendum canonicum don Mattheum Susca” affinchè consegni al vescovo i libri delle conclusioni capitolari per verificare i nomi degli ufficiali riconfermati

cc.24

1734


526

“Informatio contra sacerdotem don Vitum Antonium d’Adabbo” per bastonate a danno di Caterina Pavone

cc.22

1735


527

“Informatio contra clericum Alexandrum d’Attolino” per ferite a danno del chierico Filippo Giannini

cc.17

1735


528

“Acta pro Michaele Cornacchioli contra Iosephum Gazzilli” perchè aveva promesso la somma di ducati 40 come dote matrimoniale alla sorella, moglie del comparente da versare in due scadenze annuali, ma essendo già passata la prima scadenza, il comparente chiede quanto gli spetta di diritto

cc.8

1735


529

“Acta inter reverendum Puntatori terrae Turi Conversanen diocesis, et sacerdotem don Nicolaum Micuti terrae eiusdem ut intus” circa le loro competenze

cc.6

1735


530

“Pro Vito Morizzo contra clericum Franciscum Paulum Menelao” per un debito di ducati 6 grana 10 d’argento

cc.2

1735


531

“Informatio contra Nuntium Micuti” per ingiurie a danno del sacerdote don Giovanni Cistullo

cc.4

1735


532

“Informatio ad instantiam Viti Antonii Pedone contra clericum Franciscum Paulum Menelao” per ingiurie, bastonate a pugni a danno del comparente

cc.29

1735


533

“Informatio contra reverendum don Ioannem canonicum d’Orlando” per aver ucciso una capra e feritene altre, di proprietà di Santo Musacco, mentre le portava al pascolo attraversando delle terre di d’Orlando di cui gode del diritto di passaggio

cc.23

1735


534

“Acta pro magnifico Nicolao Lezza contra canonicum Ioannem Antonium Menelao” per un debito di ducati 17 per dei “medicamenti” prestati

cc.6

1736


535

“Don Vito d’Elena”; compare Stefano Caracciolo contro don Vito d’Elena che ha chiesto di annullare l’acquisto di un cortile del capitolo, accordato al comparente, provocando parecchi scontri

cc.64

1736


536

“Informatio contra clericum Vitum Iosephum d’Addieghi” circa la sua condotta nei confronti dei padri delle Scuole Pie

cc.4

1736


537

“Civilia pro reverendo don Dominico Attolino contra reverendum don Ioannem d’Eramo” per un debito di ducati 7 e carlini 4

cc.19

1736


538

“Acta pro vidua Margarita d’Urso contra don Ioannem d’Eramo”, in quanto la comparente intende eseguire la volontà del fondatore del beneficio sotto il titolo di S. Leonardo eretto nella chiesa dei padri delle Scuole Pie da Vito Franchi, di cui è rettore don d’Eramo, donando in aggiunta al predetto beneficio un fondo di casa col peso di una messa l’anno da celebrarsi dal cappellano in suffragio del fondatore

cc.4

1736


539

“Informatio contra canonicum don Franciscum et don Ioannem Baptistam fratres de Lezza” per una lite avvenuta nel forno di Domenico Marchione

cc.13

1736


540

“Atti sopra il furto alla statua di S. Oronzo nella chiesa collegiata di Turi. Informatio”

cc.22

1736


541

“Acta pro magnifico Nicolao Menelao contra sacerdotem Lucam Antonium Lezza” per un debito di ducati 7 di un capitale di ducati 37

cc.4

1736


542

“Turi pro Maggialini criminalia” per una lite con minacce da parte di don Francesco Paolo Maggialino contro suo fratello don Giuseppe Domenico, mentre discutevano in casa del governatore circa la dote da assegnare alla loro sorella

cc.14

1736


543

“Turi pro don Antonio Cardita contra don Sanctum Franchi” perchè quest’ultimo detiene alcuni beni immobili appartenenti al beneficio di S. Giuseppe di cui il comparente ne è cappellano, non ricavando degli utili, chiede la restituzione

cc.8

1737


544

“Acta pro sororibus Francisca Saveria, et magnifica Teresia Maggialino contra sacerdotem Franciscum Maggialini” per un debito di ducati 6 d’argento

cc.8

1737


545

“Informatio contra sororem Felicitatem Mazzone” circa la sua onestà nel contrarre contratti di compravendita o prestito di somme ad annuo censo dal monastero di S. Chiara

cc.2

1737


546

“Acta pro magnifico Leonardo Milano contra clericum Franciscum Paulum Menelao” per un debito totale di ducati 31, per annate arretrate e correnti per affitto di terre seminatoriali

cc.6

1737


547

“Acta pro Vito Morizzi contra canonicum Franciscum Paulum Menelao” che invia il terzo precetto per un debito di ducati 6 e grana 10

cc.2

1737


547/bis

“Acta pro Franisca Giovenazzi contra don Santum Franco” perchè quest’ultimo, detiene indebitamente, terre appartenenti alla comparente

cc.4

1737


548

“Acta civilia” per un debito di ducati 9 da parte di don Felice Setire a danno di don Bonaventura Bonasora

cc.2

1738


549

“Informatio criminalis contra sacerdotem Franciscum Maggiolini et clericum Vitum Silvium Pugliese” per una lite con percosse ed ingiurie

cc.9

1738


550

“Acta assensus” circa la stima su alcune terre del monastero di S. Chiara, che intendono alienare

cc.5

1739


551

“Acta criminalia” per una lite circa dei buoi da portare ad abbeverarsi tra il sacerdote don Francesco Maggialino e Antonino Martinelli

cc.8

1739


552

“Informatio contra canonicum don Ioannem d’Orlando” per ingiurie e minacce a danno del chierico Francesco Paolo Menelao

cc.21

1739


553

“Acta pro Stephano Caracciolo contra reverendum canonicum don Franciscum Lezza” per un pagamento di ducati 50 che quest’ultimo deve versare al comparente come parte di un’eredità lasciata dall’arciprete Pitrelli zio del comparente

cc.14

1739


554

“Informatio contra sacerdotem Felicem Setire” per comportamento immorale con Pasqua Rosa Volpe

cc.14

1739


555

“Civilia pro Philippo Girone terrae Noiae contra reverendum Franciscum Paulum Menelao” per un debito di ducati 20 per prestazioni circa “medicamenti”

cc.6

1739


556

“[Monitorio] contra il clerico Francesco Paolo Menelao”

cc.2

1740


557

“Acta criminalia contra sacerdotem d’Addabbo” per comportamento immorale

cc.8

1740


558

“Informatio contra sacerdotem Felicem Satire” per aver più volte molestato il canonico don Matteo Susca

cc.12

1740


559

“Pro magnifico Pietro Caracciolo contra reverendum canonicum don Vitum d’Elena. Civilia” per debiti in seguito all’acquisto di terre

cc.14

1740


560

“Informatio contra don Nicolaum le Noci” per sospetto comportamento immorale con Pasqua Salatino

cc.41

1740

1741

561

Richiesta della somma di ducati 900 di cui ha diritto  Stefano Girondi, contro alcune persone con le quali aveva costituito una società, investendo ducati 2.300 per acquisto di animali, e di cui non ha più traccia

cc.1

1740


562

“Civilia” istanza da parte di Lorenzo Cistulli contro don Vit’Antonio Cistulli perchè in società, avevano fatto seminare del grano, ma Vitant’Antonio Cistulli avrebbe fatto eseguire il raccolto di notte, con inganno a danno del comparente

cc.5

1740


563

“Criminalia contra reverendum canonicum don Felicem Caracciolo” per comportamento aggressivo nei confronti dell’arciprete Vito Matteo Susca, per il fatto che il comparente aveva segnato sul libro delle messe il suddetto Caracciolo, in posizione successiva ad altri canonici, commettendo probabilmente un errore

cc.30

1740


564

Ruchiesta da parte di don Donato Sapogna, che è sotto mandato di sequestro, di qualche giornata di permesso per sbrigare alcune faccende a Turi, e poi ritornare alla sua condizione

cc.1

1740


565

“Informatio contra canonicum Donatum Palmisano” perchè inosservante circa le disposizioni relative all’abbigliamento

cc.6

1741


566

“Acta pro Nicolao Fanelli contra don Iosephum d’Elena” per il pagamento di cure e funerale prestate  alla moglie del comparente

cc.8

1741


567

“Informatio contra canonicum Donatum Palmisano” per aver fatto liberare alcune mucche senza autorizzazione del governatore

cc.6

1741


568

“Informatio contra canonicum Franciscum Paulum Menelao” per aver aggredito il suo “massaro” sostenendo di non compiere a dovere il suo lavoro

cc.8

1741


569

“Informatio contra canonicum Franciscum Paulum Menelao” perchè non segue le disposizioni relative all’abbigliamento

cc.4

1741


570

“Acta civilia” relativi alla causa per i maltrattamenti a danno del governatore don Andrea Capuani, da parte di don Giovanni d’Eramo

cc.6

1741


571

“Informatio contra magnificum Emannuele Lezza” per aggressione a danno del sacerdote don Francesco Paolo Maggialini circa una controversia relativa a pagamenti di “terraggi” dell’anno precedente, che secondo l’esattore Lezza, il comparente non aveva pagato

cc.16

1742


572

“Informatio contra clericum Franciscum Paulum Caracciolo” per aggressione a danno di Giuseppe Antonio de Bellis

cc.12

1742


573

“Acta pro notaro Petro Giannini contra reverendum capitulum” perchè vorrebbe la restituzione di alcune vigne, comprate da suo padre Santo, e che il capitolo detiene come beni assegnati alla cappella di S.Oronzo della chiesa matrice dal chierico Stefano Caracciolo

cc.71

1742


574

“Civilia pro reverendo don Francisco Paulo Maggialino contra magnificum Nicolaum Menelao” perchè quest’ultimo ha fatto abbattere un muretto che il comparente aveva fatto costruire su sue terre, e che secondo Menelao gli impedisce il passaggio per le sue terre

cc.14

1742


575

“Informatio contra don Ioannem Cistulli” per ingiurie a danno di Giovanna Rosa Sabbina

cc.8

1742


576

“Acta civilia” dichiarazione di don Francesco Paolo Maggialino

cc.2

1742


577

“Civilia. Capitolo SS.mo Sacramento” circa l’affitto di terre

cc.6

1743


578

“Civilia pro Vito Tarquinio Goscia contra sacerdotem don Antonium d’Eramo” per un pagamento di ducati 24 per affitto di vigne

cc.4

1743


579

“Acta civilia de anno redditu bonorum beneficii de familiae Caracciolo sub titulo Sanctarum Reliquiarum erecti in cathedrali ecclesiae civitatis Calui”

cc.11

1744


580

“Informatio contra don Iosephum d’Addiego” per aver ordinato al governatore di richiedere a Giambattista di Noia una somma che doveva restituirgli, o al mancato pagamento, di effettuare la carcerazione

cc.10

1744


581

“Acta civilia ad instantiam Viti Laurentii d’Acito contra sacerdotem Donatum Antonium Sabino” circa un risarcimento danni di ducati 12 per giornate lavorative perse, avendolo fatto trattenere in carcere

cc.7

1744


582

“Mandatum de solvendo ad instantiam Eustachii Zito contra don Iosephum d’Addiego” per dei pagamenti

cc.10

1744


583

“Civilia ad instantiam procuratoris S. Clarae contra don Iosephum Gazzillo” per un debito di ducati 37 di molte terze maturate

cc.4

1744


584

“Civili. Don Silvio Pugliese”, procuratore del capitolo, deve versare al maestro di canto, carlini 20 per ogni mese in cui ha prestato il suo servizio

cc.6

1744


585

“Acta civilia” circa una protesta da parte dei sacerdoti “ultimi” che dovrebbero rendere il servizio al posto dei diaconi e suddiaconi assenti per studio

cc.4

1744


586

“Civilia ad instantiam procuratoris S. Clarae contra don Donatum Leonardum Canonicum Sapogna” per un debito di ducati 60 di molte terze scadute

cc.4

1744


587

“Acta civilia ad instantiam don Ioannis Palmisano, et don Antonii Micuti canonicorum collegiatae ecclesiae dictae terrae contra puntatores reverendum capitulum eiusdem”

cc.55

1744

1745

588

“Civilia pro reverendum don Thoma Lo Grillo, et don Franciscum Paulo Pasciotta contra clericum Franciscum Paulum Menelao” circa l’affitto di terre dato dai comparenti a Menelao per nove anni, ma saputo che le terre degli ecclesiastici non si possonio affittare per più di tre anni consecutivi, si chiede a quest’ultimo, di rescindere il contratto alla scadenza dei tre anni

cc.6

1744


589

“Acta civilia pro sacerdote Ioanne Antonio Menelao contra reverendum Franciscum Paulum Menelao eius fratrem” perchè non intende consegnarli e dargli l’uso dei beni a lui spettanti, e la parte di un altro fratello di cui lui ha la facoltà di gestire

cc.20

1744


590

“Criminalia contra don Silvium Pugliese, et don Ioannem Pitrelli” per comportamento immorale

cc.14

1744


591

“Informatio criminalis contra canonicum Franciscum Paulum Aielli” per essersi incaricato della carcerazione di Nicola Fanelli

cc.32

1745


592

“Informatio ut intus contra reverendum canonicum don Ioannem d’Orlando” per aver praticato la caccia

cc.30

1745


593

“Informatio contra Agnesem Moramonte” circa il grado di consanguineità per contrarre matrimonio con Francesco della terra di Palo

cc.10

1745


594

“Petitio mandatum de solvendo ad instantiam sacerdotis don Sancti Franco contra sacerdotem don Donatum Antonium d’Orlando” circa un debito di ducati 31 per l’acquisto di grano

cc.2

1745


595

“Informatio contra don Augustium Maramonte” perchè praticava, contro i sacri canoni, la professione medica con retribuzione per ogni visita effettuata

cc.24

1745


596

“Acta civilia ad instantiam Donati d’Orazio contra don Thomam Lo Grillo, et don Ioannem d’Eramo” per una causa con il capitolo

cc.2

1745


597

“Acta civilia inter sacerdotem don Ioannem Antonium Massone et sacerdotem don Antonium d’Eramo” circa la modalità di costruzione di un canale per far scorrere l’acqua, posto nella parte superiore della casa del comparente

cc.6

1745


598

“Acta civilia ad instantiam Iosephi Nicolai, et Pernae Gratiae Franzino contra don Franciscum Paulum Pasciolla” per annullare la vendita di alcune vigne, mancando il regio assenso

cc.8

1745


599

“Incusatio obligationis ad instantiam Iosephi Nicolai Balenzano terrae Rutiliani contra clericum Franciscum Paulum Menelago terrae Turi” circa un debito di ducati 9 e grana 20 per acquisto di merci

cc.10

1745


600

“Acta civilia inter procuratorem reverendi capituli dictae terrae et sacerdotem don Vitum d’Elena” per non aver pagato le spese per i danni verificatisi nel trappeto che teneva in affitto

cc.18

1746


601

“Turi Cupersani 1746. Incusatio obligationis ad instantiam sacerdotis Francisci Maggialino terrae Turi contra sacerdotem don Pascalem Giannini huius civitatis. Civilia” per un debito di ducati 13 e carlini 6 argento a saldo di ducati 13 e carlini 6

cc.10

1746


602

“Acta criminalia ad instantiam Stephani Caracciolo contra sacerdotem don Alexandrum Attolini” per aver istigato, il padre di Nicola Colamusso, deceduto per morte naturale, ad esporre querela contro Pietro Caracciolo, figlio del comparente, accusandolo di aver bastonato il suddetto Nicola, portandolo alla morte

cc.42

1746


603

“Acta civilia inter Leonem dell’Isola, et Pascam Carenza coniuges et sacerdotem don Franciscum Paulum Maggialino” circa la vendita di vigne che il sacerdote voleva effettuare ai comparenti, ma dato che non sono state osservate alcune clausole, la predetta vendita viene annullata

cc.6

1746


604

“Acta civilia ut intus” circa la pretesa da parte di Francesco Fantone per “ius congruo” di alcune vigne comprate da Nicola d’Addabbo

cc.20

1746


605

“Petitio mandati de solvendo ad instantiam magnifici Hieronimi Fabri publici mercatoris civitatis Bari contra reverendum canonicum Iacobum Misacco” per debiti

cc.16

1746


606

“Civilia. Lettere contra moniales S. Clarae” circa l’autorizzazione ricevuta dal vescovo relativa ad alcune monache che, per motivi di salute hanno “mutato li veli negri di seta” con uno di “bambace”

cc.7

1746


607

“Istanza criminale di Caterina Netti di Capurso contro di don Giovanni Battista Lezza” per averla disonorata

cc.2

1746


608

“Acta criminalia contra sacerdotem Silvium Pugliese terrae Turi” per maltrattamenti e minacce a danno del frate Antonio Maria di Bari, guardiano del convento di S. Giovanni Battista

cc.8

1746


609

“Criminalia contra canonicum coniugatum Vitum Stephanum Spinelli” per bastonate e ferite a danno di Michele Abrescia

cc.20

1747


610

“Informatio contra sacerdotem don Ioannem Mariam Colapinto” per aver maltrattato e bastonato suo padre perchè, d’accordo con altri parenti, e a sua insaputa, aveva maritato una figlia

cc.20

1747


611

“Atti civili del monistero di Turi contro don Angelo di Donno” per un debito di ducati 117 e grana 81 a titolo di terze

cc.2

1747


612

“Acta civilia reverendum monasterium S. Clarae contra reverendum primicerium don Philippum Spinelli” per un totale di ducati 1.227 e grana 15 contratti da vari debitori durante la sua amministrazione, e di cui oggi ne risponde in prima persona

cc.6

1747


613

“Informatio contra canonicum Franciscum Paulum Menelao” per ingiurie a danno di Nicola dell’Abbate, cassiere della gabella della farina, avendo richiesto il pagamento di somme che il canonico doveva saldare

cc.8

1747


614
(a)

“Informatio contra fratem Ioannem Baptistam de Castellana ordinis minorum S. Francisci reformatorum” per una lite con il chierico Donato Palmisano, circa il furto di ghiande.

cc.8

1747


614
(b)

“Informatio contra padrem Ioannem Baptistam ordinis S. Francisci reformatorum”.

cc.8



615
(a)

“Informatio ut intus contra don Franciscum Micuti” che accuserebbe Vito Nicola Micuti di aver incaricato, dietro compenso, di ferire con arma da fuoco il suddetto don Francesco, per vendicarsi di un’offesa ricevuta

cc.14

1747


615
(b)

“Informatio pro sacerdote Micuti. Civilia”

cc.14



616

“Informatio contra sacerdotem don Felicem Setire eiusdem” per ingiurie a danno di Giuseppe Rocco Perfido, sindaco della città, mentre era in casa del sacerdote per riscuotere l’esazione

cc.50

1747

1748

617

“Civilia inter don Ioannem Antonium Mazzone contra don Ioannem d’Eramo” perchè quest’ultimo pretende di entrare come “porzionario” del capitolo al posto di don Tommaso Lo Grillo,.

cc.18

1747


618

“Acta civilia” circa una causa sorta tra don Giovanni d’Orlando e il canonico Menelago in quanto il suddetto d’Orlando avrebbe ammazzato alcuni animali di proprietà di Menelago che danneggiavano la sua aia;  Menelago chiede il risarcimento danni

cc.2

1747


619

“Suor Felicita acta civilia” contro alcune monache che le avrebbero rubato ducati 40 custoditi in una cassa

cc.12

1747


620

“Acta solutionis sertiam pro don Francisco Antonio Albanese contra reverendum canonicum don Angelum Moretta” per un debito di ducati 57 e grana 50 di terze scadute

cc.4

1748


621

“Civilia ut intus contra don Iosephum Gazzillo” per aver schiaffeggiato frate Oronzo, mentre il predetto frate divideva suo nipote Vito Donato Palmisano bastonato da Vito Onofrio d’Addiego

cc.10

1748


622

“Petitio ad instantiam Dominici Cognetti contra don Augustinum Maramonte” per un debito di ducati 4 e grana 43 e mezzo per acquisto di merci

cc.2

1749


623

“Petitio pro don Santo Franchi contra don Franciscum Paulum Pasciolla” perchè, quast’ultimo, pretende arbitrariamente di utilizzare le vigne del comparente come passaggio per arrivare a terre di sua proprietà, nonostante nel contratto di acquisto del comparente, non sia riportata nessuna clausola che lo obblighi a concedere il passaggio di servitù

cc.19

1749


624

“Acta civilia seu mandatum de solvendo ad instantiam reverendi don Nicolai Conte canonici huius cathedralis ecclesiae contra sacerdotem don Franciscum Paulum de Paulo terrae Turii” circa la retta da pagare al seminario

cc.2

1749


625

“Obligatio contra sacerdotem don Angelum Delfino”

cc.3

1749


626

“Criminalia ad instantiam Michaelis Cistulli contra sacerdotem don Franciscum Micuti” circa una giumenta scambiata con un altra di Antonio Mazzarelli e successivamente rubata

cc.13

1749


627

“Civilia” causa ad istanza del clerico Bernardino Meglio contro Oronzo d’Addiego per contrasti reciproci

cc.2

1750


628

“Civilia pro reverendo don Angelo canonico Zita procuratore reverendis monialii S. Clarae e padre Silvio de S. Iosephi procuratore venerabilis collegii PP.Scolarum Piarum contra reverendum don Luca Lezza” il quale pretende un passaggio di servitù per raggiungere terre di sua proprietà, attraversando alcune terre di proprietà del monastero, ed altre del collegio

cc.42

1750

1751

629

“Civilia” per un furto di galline a danno del dott. Giuseppe Domenico Magialini

cc.6

1750


630

“Civilia” per un debito di ducati 27 e grana 44 da parte di don Natale Giannino, a danno di don Matteo Giannini

cc.4

1750


631

Per un debito di ducati 20 e grana 40 da parte del sacerdote don Filippo Spinelli, a danno di Vitantonio d’Aponte

cc.2

1750


632

“Criminalia contra reverendum don Ioannem Canonicum Pedone” per ingiurie, bastonate e ferite a danno di don Giovanni d’Eramo

cc.152

1751

1754

633

“Civilia inter magnificum dott. phisicum Philuppum Pisano et sacerdotem don Donatum Antonium Sabino. Civilia” circa la costruzione di un camino da parte di don Sabino, addossato alla casa del comparente che ne riceve dei danni, pertanto, chiede l’abbattimento

cc.4

1751


634

“Civilia pro reverendo canonico don Vito Antonio Cistulli contra reverendum primicerium don Philippum Spinelli” per un debito di sette annate di censo, per un totale di ducati 27 e grana 15

cc.4

1751


635

“Informatio contra reverendum canonicum don Ioannem Antonium Mazzone” circa un danno arrecato al grano, da Lorenzo, figlio del comparente

cc.8

1752


636

“Informatio contra reverendum canonicum don Iosephum Attolino” per ingiurie e maltrattamenti a danno di Salvatore Attoliono e Maria de Leonardis

cc.34

1752


637

“Informatio ad instantiam Crescentiae Maggialino contra magistrum Franciscum Sicoli” per coltellate al braccio sinistro a danno del sacerdote Vito Giuseppe d’Addiego, figlio della comparente

cc.18

1752


638

“Acta pro Ioanne Baptista Conversi contra don Ioannem Nicolaum Micuti” per il mancato pagamento di ducati 70 promessi come dote matrimoniale a Domenica Liuzzi, moglie del comparente e nipote di don Micuti

cc.18

1752


639

“Comparitio ad instantiam Salvatoris Attolino contra canonicum don Iosephum Attolino” per maltrattamenti e sottrazione di un comprensorio di case

cc.2

1752


640

“Acta pro Vincentio, ed Antonia Colapietro contra don Donatum Antonium Sabino” perchè riconsegni ai comparenti alcune terre non più alienate a suo favore

cc.22

1752

1754

641

“Istanza di Vito Matteo Pugliese contra don Giovanni d’Eramo” per il pagamento di ducati 7 relativi ad una causa criminale

cc.2

1752

1753

642

“Informatio contra don Felicem Caraccioli” per ingiurie a danno di Teodosio D’Addiego circa una lite causata dal fatto che Caracciolo voleva che gli si riconoscesse del grano al posto di denaro

cc.12

1752


643

“Acta civilia inter sacerdotes don Iosephum de Paula don Donatum [Resta] et heredes quondam canonici don Francisci Pauli de Paula cum decreto transationis” circa pretese che il comparente vanta relative al beneficio di S. Pietro e Paolo di cui ne è rettore

cc.57

1752


644
(a)

“Criminalia contra sacerdotem don Felicem Setire” per comportamento immorale tenuto con Vita La Balestra

cc.27

1752

1753

644
(b)

“Informatio contra don Felicem Setire” in quanto si sospetta che il bambino partorito da Vita la Balestra, sia stato generato con il sacerdote Setire

cc.44



645

“Acta pro Donato d’Orazio contra clericum Franciscum Paulum Menelao” circa una controversia relativa ad acquisto di vino e successiva vendita

cc.20

1752


646

“Acta pro magnifico Vito Nicolao Gonnella contra reverendum canonicum don Vitum Antonium Martinelli” per un debito di ducati 30

cc.8

1752


647

“Informatio contra don Ioannem d’Eramo” per ingiurie e bastonate a danno di Francesco Paolo Matteo Pugliese

cc.38

1752


648

“Copia bullarum archipresbiterarum in personam reverendi don Viti Matthei Susca. Civilia” succeduto per la morte dell’arciprete Domenico Gonnella

cc.6

1752


649

“Acta pro magistro Nicolao Vito Saponari contra don Vitum d’Elena” circa il saldo che il sacerdote d’Elena deve versare al comparente per avergli eseguito dei lavori di costruzione

cc.22

1752

1753

650

“Acta pro venerabile monasterio S. Clarae contra don Angelum di Donno” per un debito di ducati 120 di terze decorse da capitali censi

cc.4

1752


651

“Criminalia contra reverendum canonicum don Ioannem Mazzone” perchè per avarizia non si comporta in maniera decorosa e confacente alla figura di ecclesiastico

cc.42

1753


652

“Acta criminalia contra Attolino” per una lite sorta con percosse e ferite tra il monaco Antoniano senza mantello fra Vincenzo e Attolino Attolinello con la moglie Vita L’Erede

cc.14

1753


653

“Acta pro don Vito Felice Caraccioli contra reverendum Franciscum Paulum Menelao” per un debito di ducati 29 e grana 62 e mezzo d’argento

cc.6

1753


654

“Acta pro collegio P.P Scolarum Piarum contra reverendum primicerium don Franciscum, et canonicum don Thomam, et don Ioannem Baptistam fratres de Lezza” per un debito di ducati 34 e carlini 2 presi ad annuo censo su un capitale di ducati 310 da versare al suddetto collegio

cc.10

1753


655

“Monitorii di scomunica ad instantiam di don Vitantonio canonico Martinelli” contro chi avesse notizie relative ad un furto subito di ducati 40 e di documenti riguardanti un beneficio di ius patronato, con relativi diritti, che non può dimostrare di possedere

cc.2

1753


656

“Criminalia ad instantiam curiae episcopalis eiusdem terrae coadiutoris, ac  affittuarii iurisdictionis baiularii ei inherentis contra sacerdotem don Vitum Silvium Pugliese” per aver permesso ad alcuni animali, di correre liberamente nella piazza

cc.16

1754


657

“Criminalia contra clericum Franciscum Paulum Menelao” per ingiurie e maltrattamenti a danno di Giuseppe Sicoli per una lite dovuta ad un debito di grana 15 da parte di Menelao a Sicoli

cc.20

1754


658

“Criminalia contra reverendum don Franciscum Paulum Maggialino ob alapa in facie clerici Andreae la Gravinese data”

cc.44

1754


659

“Criminalia contra reverendum don Lucam Lezza” per ingiurie a danno di Francesco Paolo Maggialini, per aver rimproverato un figlio di Emanuele Lezza che lanciava pietre dentro casa sua

cc.22

1754

1755

660

“Criminalia contra canonicum don Vitum Antonium Martinelli ad instantiam curiae baiulii supradictae terrae coadiutorii” per procedere al sequestro di alcuni beni di Martinelli, per una causa che verte con Giuseppe Onofrio di Casamassima

cc.14

1754


661

“Acta criminalia contra clericum Andream la Gravinese oppidi S. Michaelis” per maltrattamenti e ferite a danno di Pasqua Grazia Genco

cc.12

1755


662

“De, et super [perterbata] prossimo afficto ad instantiam clerici Sancti Spinelli contra reverendum don Lucam Lezza”

cc.47

1755

1756

663

“Criminalia contra reverendum don Vitum Felicem Caracciolo” per ingiurie a danno di Vito Nicola Micuti circa una lite dovuta a pagamenti che avevano in sospeso

cc.22

1755


664

“Civilia inter Petrum Iacobum Intino terrae Putignani et reverendum procuratorem reverendi capituli collegiatae ecclesiae dictae terrae Turii” per aver danneggiato più di un centinaio di alberi di ghiande appartenenti al capitolo

cc.8

1755


665

“Civilia pro Philippo Spinelli contra reverendum don Felicem Caracciolo” il comparente chiede la restituzione di ducati 10 versati al Caracciolo per farlo scagionare da un’accusa

cc.16

1755


666

“Criminalia contra reverendum don Silvium Pugliese” per commercio di carne macellata

cc.26

1755


667

“Criminalia contra sacerdotem Felicem Setire” per ingiurie a danno del sacerdote don Giuseppe d’Addieghi

cc.50

1756


668

“Informatio ad instantiam Nicolai Nardelli contra reverendum V.I.Drem primicerium don Philippum Spinelli” perchè quest’ultimo si è impossessato di animali di proprietà del comparente come saldo di un debito che aveva con il monastero di S. Chiara al tempo in cui Spinelli era procuratore

cc.10

1756


669

“Pro Paschale lo Mastro contra reverendum don Natale Giannino” per un debito di ducati 11 argento per acquisto di avena

cc.4

1756


670

“Pro Colapietro contra don Silvium Pugliese” perchè quest’ultimo, con raggiri, ha acquistato un “soprano di casa”, mentre la parte inferiore è di proprietà del comparente, escludendolo dallo ius congruo

cc.10

1756


671

“Civilia inter magnificum Vitum Nicolaum Micuti contra reverendum don Nicolaum Ioannem Micuti” perchè quest’ultimo non ha seguito le volontà testamentarie di Antonio Micuti circa la celebrazione di 2.000 messe

cc.16

1756


672

“Pro magnifico Dieco Martinelli contra reverendum don Philippum Giannini” per un debito di ducati 8 e grana 40 per annate decorse

cc.2

1756


673

“Criminalia contra sacerdotem Vitum Iosephum d’Addiego” per aver strappato l’editto affisso nella chiesa matrice, relativo alla richiesta da parte di don Filippo Giannini per l’investitura del beneficio di S. Giuseppe rimasto vacante, e di cui ne è discendente

cc.20

1756


674

“Criminalia ad instantiam reverendi primicerii venerabilis capellae Purgatorii terrae Rutiliani contra reverendum V.I.D.rem don Philippum Spinelli primicerium collegiatae ecclesiae terrae Turii de, et super infusione, ac innovationibus ab eo factis in quondam territorio supredictae venerabilis capellae

cc.26

1756


675

“Pro Vincentio Colapietro contra reverendum canonicum don Vitum Antonium Martinelli” per debiti, non avendo fornito al comparente la paglia necessaria per i suoi animali datigli in custodia, secondo gli accordi stabiliti

cc.6

1757


676

“Criminalia” querela a carico del chierico Francesco Paolo Menelao da parte della corte laicale, con detenzione in casa

cc.16

1757


677

“Civilia pro Vito Mirizzo terrae Putimniani contra reverendum don Natalem Giannino” per un debito di ducati 25 e grana 60

cc.8

1757


678

“Criminalia contra reverendum don primicerium Lezza” per instanza di Vito Felice d’Eramo circa l’impedimento che il primicerio oppone al passaggio di servitù attraverso le sue terre, per raggiungere quelle del comparente

cc.16

1758


679

“Pro reverendo don Philippo Spinelli contra Vitum Sanctum Micuti de, et super assensu cuiusdam territorii, ut intus”; il comparente, essendo “compadrone” del benedifio di S. Andrea, intende verificare sull’opportunità, o meno,  per la permuta che la curia intende effettuare su alcuni beni del beneficio stesso

cc.23

1758


680

“Pro magnifico Francisco Eramo contra reverendum don Franciscum Paulum Maggialino” per un debito di ducati 7 relativo a spese mediche prestate dal comparente a suor Maria Teresa, sorella di Maggialino

cc.33

1759


681

“Civilia” contro il procuratore del capitolo don Vito d’Elena ad instanza dei capitolari, per la cattiva gestione del suo incarico

cc.2

1759


682

“Pro Margarita, Palma, et Vito Felice sororibus, et fratre de Martellotta contra reverendum canonicum don Antonium Martellotta” perchè manca di consegnare ai comparenti, suoi fratelli, beni mobili (un letto completo di lenzuola, materassi e cuscini, canne cinque di tela di Bari, somme di denaro) e beni immobili ereditati da un altro fratello defunto

cc.12

1759


683

“Civilia inter magnificum Dominicum Spinelli, et reverendum capitulum” circa una contesa relativa alla proprietà su alcune terre che entrambe le parti vantano di possedere

cc.24

1760


684

“Rescritta S. congragationis pro Ionna Nicolaa Spinelli” circa la possibilità di entrare nel monastero di S. Chiara, possedendo solo la dote ordinaria

cc.2

1760


685

“De, et super precedentia inter reverendum canonicum don Felicem, et don Franciscum Paulum fratres de Caracciolo et reverendum don Salvatorem canonicum Gonnella”

cc.82

1760

1761

686

“Pro venerabili collegio PP. Scolarum Piarum contra reverendos primicerium, et canonicum fratres de Lezza” circa un debito di ducati 62 relativi a quatto annualità decorse, su un capitale di ducati 310

cc.16

1760

1761

687

“Criminalia contra sacerdotem don Franciscum Paulum Maggialino” per ingiurie a danno di Santo Micuti

cc.26

1760

1761

688

“Acta criminalia contra Franciscum Antonium Maggialino excomunicatum” per ferite a danno di don Francesco Paolo Maggialino

cc.12

1760


689

“Pro reverendo don Vito canonico d’Elena contra don Franciscum Caporizzi” per un debito di ducati 18 e carlini 9

cc.6

1761


690

“Pro reverendo canonico don Vitantonio Martinelli contra reverendum canonicum don Vitum d’Elena” per un debito di ducati 7 e grana 46

cc.4

1761


691

“Pro reverendo canonico don Ioanne Iosephoo d’Eramo contra reverendum canonicum don Vitum Felicem Caracciolo” per un debito di ducati 10 argento

cc.87

1761

1762

692

“Acta civilia ad instantiam Theodosii d’Addiego contra clericum Vitum Franciscum Menelago ut intus” per minacce a danno del comparente, e per aver ferito un’animale del gregge che, lo stesso, stava portando al pascolo

cc.27

1761


693

“Acta criminalia ad instantiam Petri Leonardi Perfido contra sacerdotem don Modestum d’Elena ut intus” perchè invece di quietare una lite sorta tra la cognata del sacerdote e il comparente circa il matrimonio tra la figlia di quest’ultimo con Vito Domenico Fanelli, il suddetto canonico ha alimentato le ingiurie contro la figlia dello stesso Perfido

cc.48

1762

1763

694

“Pro Carolo Antonio di Girolamo contra sacerdotem don Philippum Gianini” per un debito di ducati 12 e carlini 6

cc.8

1762


695

“Pro venerabili collegio PP. Scolarum Piarum contra reverendum don Franciscum primicerium Lezza” per un debito di ducati 12 e grana venti in moneta d’argento

cc.10

1762


696

“Criminalia de, et super auxilio prestito a clerico Francisco Menelao Nicolao Menelao in vulneribus inflictis in capite Gabrielis Totiro, ut intus”

cc.26

1762


697

“Obligatio contra clericum Franciscum Paulum Micuti pro magnifico Petro de Simone civitatis Barii” per un debito di ducati 19 e grana 47

cc.2

1762


698

“Pro clerico Xante Spinelli contra sacerdotem don Iosephum del Bene” per un debito di ducati 5 e grana 55 d’argento per acquisto di orzo e avena

cc.2

1762


699

“Civilia pro Dominico Menelao contra sacerdotem don Philippum Giannini” per un debito di ducati 9 d’argento

cc.10

1762


700

“Acta criminalia contra subdiaconum Vitum Angelum Maringelli civitatis Polimniani” per aver contratto matrimonio con Ignazia Maria La Porta di Turi

cc.22

1762

1763

701

“Acta civilia contra sacerdotem don Vitum Iosephum de Addiego” per ingiurie a danno del notaio Pietro Giannini

cc.16

1762


702

“Citatione ad deponendum spedita ad istanza di Pietro Perfido contro don Modesto d’Elena”

cc.2

1762


703

“Nota per Roberto di Mola contro il sacerdote Giannini di Turi” per consegna d’orzo

cc.4

1762


704

“Criminalia contra sacerdotem Franciscum Paulum Caporossi, ad querelam domini phisici Ioannis Bernardini Caporossi terrae Turi super vulneribus ei inflictis aliisque pro ut ex actis”

cc.22

1763


705

“Criminalia contra don Felicem Setire, et don Iosephum de Bene, ut intus” perchè come ministri durante una messa, per un’errore del celebrante, non si sono trattenuti dal ridere

cc.16

1763


706

“Pro Iosepho di Fusculo contra sacerdotem don Philippum Giannino” per la consegna di orzo così come convenuto

cc.61

1763

1764

707

“Pro Carolo Antonio di Girolamo”; il comparente, dovendo conseguire ducati 12 e carli 6 dal sacerdote don Filippo Giannini, per estinguere il predetto debito, ha fatto sequestrare alcuni vigneti ed uliveti del sacerdote, consegnandoli a don Giuseppe d’Addiego, dal quale attende il ricavato del raccolto

cc.6

1763


708

“Caracciolo civilia” circa la perizia da eseguire su alberi appartenenti al capitolo, trovati recisi

cc.55

1764

1765

709

“Querela di Vito Oronzo Sardelli” contro un religioso cappuccino per tentato omicidio

cc.2

1764


710

“Acta ad instantiam sacerdotis don Viti Antonii d’Addabbo contra Iosephum Honophrium Luparelli” per aver subito ferite in fronte

cc.18

1764


711

“Lettera del governatore di Turi per la licenza di estrarre dalla chiesa Vincenzo Lonardelli”

cc.4

1764


712

“Pro sacerdote don Felice Setire contra sacerdotem don Philippum Giannini” per un debito di ducati 14 e grana 80

cc.5

1764


713

“Informatio criminalis contra clericum Xaverium Lezza” per ingiurie e maltrattamenti a danno di don Filippo Giannini

cc.6

1764


714

“Acta excomunicationis contenute in cap. omnis utriusque sexus de santa excomunicationis contra Paulum di Palmo pro denegatione sive privatione ecclesia sepultura”, circa il comportamento immorale di Perna di Palmo

cc.10

1764


715

Causa vertente tra Leonardo Fanelli e il canonico Martellotta circa la vendita irregolare di alcune terre

cc.79

1764

1766

716

“Turi civilia. Noia. Procura di Giuseppe Mazzara” con la quale nomina il sacerdote don Giovanni Stefano Iacovacci a comparire nella causa con il canonico don Vito Felice Caracciolo

cc.2

1765


717
(a)

“Querela criminale ad instantiam Viti Marini viri Margaritae Fiorito casalis S. Michaelis contra clericum Vincentium Lezza”; il comparente chiede la separazione matrimoniale, per timore di essere ucciso, in quanto la moglie ha rapporti immorali con il chierico Lezza

cc.2

1765

1766

717
(b)

“Turi 1766. Atta criminalia” circa il rapporto tra il sacerdote Vincenzo Lezza e Margherita Firito

cc.28



717
(c)

“Turi Lezza” circa l’avvelenamento di Vito Marini

cc.12



717
(d)

“Turi 1766. Criminalia contra clericum Vincentium Lezza” circa l’avvelenamento di Vito Marini

cc.14



717
(e)

“Turi 1766 criminalia” circa l’avvelenamento di Vito Marino

cc.8



718
(a)

“Criminalia contra don Donatum Sabino terrae Turi” per comportamento immorale tenuto con Teresa Curci, e dalla cui violenza subita, ne è derivata la nascita di una bambina, per la quale la comparente ne chiede il sostentamento materiale.

cc.202

1765

1768

718
(b)

“Teresa Curci criminalia contra don Donatum Sabino”

cc.13



718
(c)

“Turi 1766. Teresa Curci criminalia contra sacerdotem Sabino”

cc.8



719

“Atti criminali contra don Francisco Paolo Maggiolino” per ingiurie a danno di don Giuseppe Domenico Maggiolino suo fratello

cc.12

1766


720

“Civilia contra canonicum don Paschalem Gazzillo” per il pagamento di annualità decorse derivanti dall’acquisto di un sottano del monastero di S. Chiara

cc.2

1766


721

“Criminalia contra sacerdotem Sabino” richiesta di assoluzione circa un mandato nei suoi confronti

cc.4

1766


722

“Pro magnifico Xante Spinelli civitatis Molae contra reverendum canonicum don Felicem Caracciolo” per debiti

cc.32

1766


723

“Pro reverendo canonico don Vito Francisco Micuti contra reverendum canonicum don Felicem Caraccioli eiusdem terrae” per un debito di ducati 27 e grana 64

cc.18

1767


724

“Pro reverendo canonico don Vito Antonio Cistulli contra sacerdotem don Iosephum de Paula” per un prestito di ducati 17 d’argento al tempo in cui era esattore del sacro Monte del Suffragio

cc.2

1767


725

“Criminalia ad instantiam Gloriae Sicoli contra sacerdotem Franciscum Maggiolini”; avendo richiesto carlini 16 invece dei 15 pattuiti con la comparente per la vendita di grano, con il conseguente rifiuto da parte di quest’ultima, il canonico ha rovesciato una cesta di pane per terra, facendolo infangare, e non potendolo più vendere, Sicoli ne chiede il risarcimento

cc.16

1767


726

“Pro reverendo canonico don Vito Antonio Cistulli contra reverendos primicerios don Franciscum et canonicum don Ioannem Baptistam fratres de Lezza” per un debito di ducati 110 e per le annualità di ducati 5 e mezzo a danno del beneficio di S. Francesco d’Assisi di cui il comparente ne è rettore

cc.10

1767


727

“Contra Vitum Xantem Micuti incursum in excomunica canone si quis suadente ad violentas manus iniectas in votorium sacerdote don Felice Setire terrae supradictae”

cc.24

1768


728

“Criminalia contra sacerdotem don Philippum Giannini” per ingiurie e attentato con arma da fuoco, a danno di Giuseppe Cistullo

cc.12

1768


729

“Criminalia contra canonicum don Vitum Franciscum Micuti” circa maltrattamenti, ingiurie e ferite a danno di don Felice Setire procuratore generale del capitolo per debiti che Micuti doveva saldare

cc.104

1768


730

“Civilia pro Francisco Paulo Pugliese contra reverendum don Alexandrum canonicum Attolini” per un debito di ducati 19 e carlini 3

cc.14

1768


731

“Pro Francisco Paulo Pugliese contra sacerdotem don Philippum Giannini” circa un debito di ducati 7, grana 50 e cavalli 10 di rame, per un prestito di denaro e grano, per poter prendere acqua da dare agli animali

cc.34

1768


732

“Acta civilia” circa una donazione di beni immobili a favore di Vito Modesto Franchi

cc.4

1768


733

“Atta criminalia contra il sacerdote don Vito Lonardo Pugliese, per aver aggredito e percosso Maria Schiavone, attribuendole il furto di pane

cc.14

1768


734

“Pro Vito Leonardo Perfido contra reverendum canonicum don Ioannem Baptistam Lezza” per un debito di ducati 8 e grana 12

cc.2

1769


735

“Pro Iosepho Giannini contra reverendum don Silvium Pugliese” perchè quest’ultimo, detiene alcune vigne che sono di proprietà del comparente

cc.26

1769


736

“Pro reverendibus padribus venerabilis colegii Scholarum Piarum contra reverendum capitulum dictae terrae”; i comparendi chiedono che, per evitare che nella stessa mattinata del giorno 27 agosto, dedicata da sempre alla festività di S. Giuseppe Colasanzio fondatore delle Scuole Pie, si svolgesse anche la processione della statua di S. Oronzo, dalla cappella alla chiesa matrice, quest’ultima si anticipi al giorno 26 come si è sempre fatto in precedenza

cc.10

1769


737

“Turi – Nocum 1770. Pro magnifico Vito Paolo Micuti contra sacerdotem don Nicolaum Sartarelli” per la regolamentazione di alcuni conti in sospeso

cc.12

1770


738

“Pro Petro Leonardo Perfido contra sacerdotem don Philippum Giannini” per un debito di ducati 30

cc.10

1770


739

“Criminalia ad instantiam reverendi canonici don Paschalis Gazzillo contra sacerdotem don Vitum Antonium d’Adabbo” per ingiurie

cc.12

1771


740

“Criminalia pro Pascha Xaveria de Girolamo contra subdiaconum Iosephum Nicolaum Lo Mastro” per averla schiaffeggiata, in quanto giorni prima, la comparente aveva rimproverato i figli di Pasquale Lo Mastro, fratello del suddiacono, perchè lanciavano pietre contro le anfore della comparente mentre prendeva l’acqua dal pozzo

cc.16

1771


741

“Criminalia ad instantiam Viti Antonii Palmisano, et Paula Antonia de Cinzio coniugum contra sacerdotem Vitum Antonium d’Adabbo”, per ingiurie a danno dei comparenti

cc.16

1771


742

“Pro Francisca Pagliarulo contra Leonardum L’Erede” per lo scioglimento della promessa di matrimonio

cc.2

1771


743
(a)

“Informatio stragiudiziale contro di fra Giuseppe delle Noci Riformato” circa il suo stato di salute, e possibilità o meno di viaggiare, per un trasferimento

cc.18

1771

1772

743
(b)

“Pro fra Iosepho a Nucibus ordinis minoris S. Francisci Riformatis contra reverendum padrem eiusdem ordinis”

cc.16



744

“Pro magnifico Paschale Lo Mastro contra sacristanum ecclesiae dictae terrae” per il furto di una torcia

cc.12

1771

1772

745

“Pro reverendo procuratore collegiatae ecclesiae dictae terrae contra sacristanum eiusdem” perchè sono state sottratte alcune pagine dal libro del canto gregoriano in carta pergamena

cc.8

1772


746

“Dispaccio ad istanza del dr. fisico Domenico de Leonardis contra di Nicolò suo fratello” in quanto, quest’ultimo, doni agli altri fratelli la parte di patrimonio che spetta anche a loro, e che invece il padre aveva donato interamente al predetto Nicolò a titolo di patrimonio sacro

cc.12

1772

1773

747

“Informatio criminalis ad istantiam canonici Attolini contra Ioannem Colapietro” per percosse e ferite

cc.8

1772


748

“Castellane -Turi 1773. Civilia pro magnifica donna Antonia Attolino contra sacerdotem don Felicem Setire” che si è impossessato di due porzioni di chiesa che appartenevano a don Giuseppe de Paola, zio della comparente, alla quale le aveva lasciate in eredità

cc.12

1773

1774

749

“Criminalia ad instantiam reverendi don Paschalis canonici Gazzilli contra sacerdotem don Vitum Antonium d’Adabbo” per ingiurie a danno del comparente dato che aveva registrato l’assenza al servizio del coro, del sacerdote d’Adabbo

cc.8

1773


750

“Criminalia”. Si chiama a testimoniare don Francesco di Donno per le ingiurie da parte del sacerdote don Francesco Paolo Maggiolini contro Giuseppe Martellotta

cc.2

1773


751
(a)

“Criminalia” per ingiurie e maltrattamenti da parte del sacerdote don Giuseppe d’Adiego contro il cancelliere della curia foranea, accolito Nicola Scalera

cc.16

1774

1775

751
(b)

“Criminalia”; deposizioni per la causa tra Gazzillo e Scalera

cc.14



752

Per ingiurie e percosse reciproche da parte di don Giuseppe d’Addiego e don Giuseppe Matteo Gazzilli

cc.12

1774


753

“Civilia”; assoluzione per don Vito Giuseppe d’Addiego dalle censure, perchè aveva celebrato la messa dopo aver maltrattato un chierico

cc.7

1774


754

“Civilia pro magnifica Universitate eiusdem terrae contra reverendum capitulum” circa la gestione della cappella di S. Oronzo

cc.10

1774


755
(a)

“Criminalia pro Iosepho Capone contra sacerdotem don Felicem Setire” per offese verbali e bastonate a danno del comparente

cc.10

1775


755
(b)

“Citatio ad informandum contra reverendum sacerdotem don Felicem Setire”

cc.2



756

“Informatio contra conversam sororem Mariam Nicolaa d’Aprile venerabilis monasaterii S. Clarae” per ingiurie a danno della conversa Paola Giuseppa de Valerio

cc.5

1775


757

“Civilia pro Petro Trisino contra Catherinam Ventrella” circa l’impedimento di matrimonio

cc.8

1776


758

“Civilia pro don Iosepho Dominico Pugliese contra don Silvium Pugliese” per un debito di ducati 10

cc.8

1776


759

“Supplica di Vitantonio Geronimo contro don Donato Coppo” affinchè non esegua lavori nella casa che il comparente ha venduto a Coppo, senza autorizzazzione dei figli, che ora intendono riscattarla

cc.4

1776


759/bis

“Civilia reverendi capituli dictae terrae, ut intus” delega al procuratore per le cause che coinvolgono il capitolo

cc.4

1776


760

“Civilia pro reverendo don Iosepho Lomastro contra reverendum capitulum dictae terrae” circa il diritto della precedenza

cc.50

1777


761

“Civilia pro reverendo capitulo contra reverendum sacerdotem don Modestum d’Elena” perchè, anche se assente dal capitolo, ormai da un lungo periodo, ne gode dei diritti, ma non assolve a nessun obbligo ai quali, invece, è tenuto

cc.20

1777


762

“Civilia pro aliquibus capitularibus terrae predictae Turi contra sacerdotem don Silvium Pugliese” per non aver corrisposto le partecipazioni dei capitolari durante l’incarico di procuratore

cc.41

1778

1779


“Civilia pro sacerdote don Iosepho Dominico Pugliese contra sacerdotem don Silvium Pugliese” per non aver corrisposto ai capitolari le somme dovute

cc.14



763

“Acta civilia. Atti formati a pro di fra Saverio la Porta Scolopio” per evitare il trasferimento in un altra sede

cc.16

1778


764

“Civilia pro reverendo canonico don Vito Felice Caracciolo contra sacerdotem don Iosephum del Bene” per un debito di ducati 17 e grana 16 come saldo di una somma prestata

cc.6

1778


765

“Criminalia. Real dispaccio contra il primicerio Menelao” in cui lo si invita a seguire un comportamento moralmente corretto

cc.20

1779


766

“Civilia pro Dominico Camponobile et Ioanne Sabino contra Iosephum d’Eramo procuratorem venerabilis monasterii S. Clarae dictae terrae”; i comparenti lamentano che la somma per l’affitto di una masseria del monastero è troppo elevata rispetto a quella di altre masserie del monastero stesso, e che i raccolti stanno producendo in maniera scarsa, pertanto chiedono una dilazione dei pagamenti a loro carico

cc.24

1779


767

“Cupersani-Turi 1781. Civilia pro don Paschale Tarsia Incuria sindaco apostolico venerabilis conventus P.P. Cappuccinorum huius civitatis contra reverendum canonicum don Vitum Antonium Martinelli terrae Turi” per un debito di ducati 25

cc.6

1781


768

“Civilia pro Philippo Spinelli contra reverendum don Iosephum del Bene” per la restituzione di ducati 30 non avendo assolto all’incarico che si era offerto di adempire circa la possibilità di far ascendere agli ordini sacri, il figlio del comparente

cc.16

1782


769

“Criminalia contra sacerdotem don Donatum Spinelli et acolithum Michaelem d’Addabbo” per aver impedito al camerlengo della città di recarsi da Filippo Spinelli per assolvere agli incarichi dettatigli dal governatore

cc.2

1784


770

“Criminalia ad instantiam magnifici don Ioannis Curci contra sacerdotem don Iosephum Lomastro” per ingiurie a danno di Teresa Maria Gazzilli, moglie del comparente

cc.2

1785


771

“Civilia pro don Silvio Pugliese contra reverendum canonicum Iosephum Mattheum Gazzilli” per un debito di ducati 9 argento

cc.2

1785


772

“Criminalia ad instantiam Ioannis Simone contra subdiaconum Michaelem d’Addabbo de iniuriis verbalibus cum alapa, et pugnis noctis tempore commisis a subdiacono Michaele d’Addabbo terrae Turii in persona Viti Antonii Simone terrae predictae, et ad suiis et Iohannis Simone eius genitoris querela, ut et actis”

cc.14

1786


773

“Conversano 1790. Atti civili ad instantiam de sacerdoti don Vito Lionardo Loperfido, e don Pietro Camponobile contra la elezione di don Giuseppe Lomastro, e del canonico don Vito Lionardo Pugliese della terra di Turi” per irregolarità nella procedura

cc.94

1790

1792

774

“Copia di provisioni della gran corte vicaria ad instantiam di Marianna Bega contra Giammaria Lomastro” circa la sospensione per celebrare il matrimonio tra i due

cc.54

1790

1791

775

“Acta civilia pro magnifico Petro Caraccioli contra sacerdotem don Philippum Giannini” per un debito di ducati 40, residuo di un capitale di ducati 245

cc.4

1792


776

“Ricorso, e lettera del sig. delegato della real giurisdizione per l’espulsione di Michelangelo Auriemma dalla religione de’ Scolopii”

cc.40

1792

1793

777

“Civili sulla pretensione della cappuccinella suor Anna Giuseppa Spinelli in Acquaviva contra il sacerdote don Michele d’Addabbo” per un debito di ducati 37

cc.4

1793


778

“Lettera del sig. don Giovanni Vivenzio contro del sacerdote don Domenico Franchi” affinchè non eserciti la professione di medico

cc.4

1793


779
(a)

“Civilia inter sacerdotem don Michaelem D’Addabbo” per un debito di ducati 65 ed altri ducati 16 a danno di Palmaoronzia Sabino

cc.2

1794


779
(b)

“Criminalia ad instantiam Paulae Sabino contra sacerdotem don Michaelem d’Addabbo de iniuriis atrocibus, realibus, et verbalibus commissis a sacerdote don Michaele d’Addabbo terrae Turii cum lapide vibrato in persona Paulae Orontiae Sabino predictae terrae eius matrem, et ad eius querela, ut ex actis”

cc.31



780

“Criminalia contra procuratorem reverendi capituli” in persona di Vito Donato Spinelli per non aver voluto pagare ducati 12 al sacerdote don Gaetano de Rosa

cc.22

1794

1798

781

“Atti criminali contra don Michaelem d’Addabbo”; ordine relativo alla sua carcerazione

cc.8

1796


782

“Petitio pro Nicolao de Leccie terrae Turi contra don Modestum Leccie. Turi cause civili” per un debito

cc.10

1796


783

“Atti civili”; richiesta di perizia circa l’incisione degli alberi di querce che si trovano nella masseria chiamata “Pavoni della Chiesa”

cc.2

1798


784

“Criminali. Don Domenico Simone contra il canonico Spinelli” per ingiurie e maltrattamenti

cc.32

1798


785

“Informatio circa il furto di arredi sacri nella collegiata, e del calice nelle Scuole Pie”

cc.7

1800


786

“Civilia contra di Donno”; richiesta di Anna Maria Pedone affinchè Savino di Donno non contragga matrimonio con altra donna, avendo dato promessa alla comparente

cc.4

1800


787

“Civili a petizione del sacerdote don Giuseppe Piccirilli di Salvatera nello stato Papale contra il cavaliere Venusio” affinchè, quest’ultimo, testimoni sulla sua condotta morale

cc.6

1801


788

“Diligenze contro il sacerdote don Domenico Simone di Turi” per ingiurie e minacce a danno di mastro Giovanni Pagliarulo

cc.12

1801


789

“Criminalia contra reverendum don Nicolaum canonicum de Leonardis, et eius nepotem Iosephum Rochum de Leonardis, ut ex actis de, et super rissa cum verbis iniuriosis in persona Gratiani Colapietro terrae Turii, ut intus”

cc.42

1803


790

“Canonico Spinelli di Turi criminalia” per aver minaciatto ed istigato Pietrantonio Cristofaro Villano, a compiere un furto di ducati 4.500 in casa di don Francesco Paolo Gonnelli

cc.21

1803